Google libera la Cina, basta coi filtri


Google, tramite il suo blog ufficiale, ha ufficialmente comunicato che ha deciso di rimuovere i filtri dal suo motore di ricerca Google China. Tutto cio’ e’ stato fatto in risposta agli attacchi che sono stati perpetrati ai danni di Google stesso da parte di hacker cinesi.

google cina censura

Recentemente, dei non meglio precisati hacker cinesi, hanno tentato ripetutamente di violare gli account di posta elettronica Gmail sia di alcuni attivisti per i diritti umani, sia di componenti dell’opposizione politica cinese.

Proprio per questi motivi, il motore di ricerca piu’ utilizzato al mondo, ha deciso di rimuovere i filtri applicati su Google.cn e non oscurare piu’ immagini e siti che compaiono sui risultati di ricerca per determinate parole chiave.

Sempre nel blog ufficiale, viene messo in evidenza come verranno fatti sforzi per collaborare col governo cinese, come hanno sempre fatto, ma che non saranno piu’ disposti a mettere questo “velo” sulla realta’ dei fatti….anche a costo di chiudere gli uffici di Google China.

A questo punto facciamo i piu’ grandi complimenti a Google per l’azione degna di merito che sta portando avanti, nonostante cio’ possa andare contro i suoi stessi interessi economici.


Ricerca personalizzata
 
Questo sito utilizza cookies anche di terze parti per migliorare la navigazione e l'esperienza degli utenti oltre che per fornire pubblicità. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per maggiori info visita la pagina della privacy policy.