Shuttle Endeavour: Roberto Vittori nello spazio


Shuttle Endeavour: Roberto Vittori nello spazio Lo Shuttle Endeavour con a bordo l’astronauta italiano Roberto Vittori, dopo vari rinvii alle 15:06 di ieri e’ regolarmente partito dal Kennedy Space Center di Cape Canaveral per la sua ultima missione. Poi ci sara’ ancora una missione con la navetta Atlantis e cosi’ si concludera’ l’era degli Shuttle che tanto ha contribuito alla ricerca spaziale.

roberto vittori shuttle Endeavour

Comunque la missione di Endeavour consentira’ di portare a termine l’assemblaggio della Iss International Space Station, un progetto congiunto, un mega laboratorio spaziale la cui costruzione era iniziata nel 1998 visibile dalla Terra anche a occhio nudo e sul quale vi e’ stata la presenza ininterrotta umana fin dal 2000.

Col nuovo lancio verra’ infatti trasportato sulla Iss il dispositivo Ams, Alpha Magnetic Spectrometer, un costosissimo strumento per la ricerca e la misurazione nello spazio di particelle sconosciute che, nelle aspettative, dovrebbe consentire di capire qualcosa di piu’ sull’antimateria.

shuttle endeavour

Lo Shuttle Endeavour impieghera’ due giorni per raggiungere la piattaforma spaziale dove Roberto Vittori incontrera’ il connazionale Paolo Nespoli al quale dara’ il cambio rimanendo in orbita fino al primo giugno.


Ricerca personalizzata
 
Questo sito utilizza cookies anche di terze parti per migliorare la navigazione e l'esperienza degli utenti oltre che per fornire pubblicità. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per maggiori info visita la pagina della privacy policy.