Mer. Mar 29th, 2023
Android 14 will kill “task killer” apps that claim to make your phone feel faster

Siamo sicuri che molti di voi hanno visto annunci o si sono imbattuti in app che affermano di far sentire il telefono più veloce, note anche come app “task killer”. Sebbene queste app non stiano esattamente mentendo, fondamentalmente quello che fanno è uccidere i processi delle app in esecuzione in background, il che dà un aumento temporaneo della velocità percepita.

Sfortunatamente, queste app più spesso fanno male che bene, e sembra che con Android 14, Google stia apportando alcune modifiche che renderanno inutili molte di queste cosiddette app “task killer”, come notato da Mishaal Rahman di Esper. Che Google sta facendo è che limiteranno l’accesso a una delle API utilizzate da queste app “task killer”. Secondo la spiegazione di Google:

“Android è progettato per mantenere le app memorizzate nella cache in background e ucciderle automaticamente quando il sistema ha bisogno di memoria. Se la tua app uccide altre app inutilmente, può ridurre le prestazioni del sistema e aumentare il consumo della batteria richiedendo il riavvio completo di tali app in un secondo momento, il che richiede molte più risorse rispetto al ripristino di un’app memorizzata nella cache.

Mentre uccide il processo delle app, come abbiamo detto, dà al telefono un temporaneo aumento di velocità, ma gli effetti negativi di solito superano i benefici a breve termine, quindi in realtà queste app non fanno necessariamente molto per l’utente .

Detto questo, potrebbe passare un po’ di tempo prima che queste app “task killer” scompaiano dal Play Store poiché queste modifiche vengono applicate solo ad Android 14 che non è ancora stato rilasciato, e anche in questo caso potrebbe volerci molto tempo prima che la maggior parte dei telefoni venga aggiornata all’ultima versione.

Fonte: Esper