Mar. Lug 16th, 2024
Gen AI per lo sviluppo di videogiochi? Nintendo dice "No grazie"

L'avvento dell'IA generativa ha certamente influenzato diversi settori in più di un modo, uno dei quali è il settore dei videogiochi. Abbiamo visto un numero crescente di editori e sviluppatori rivolgersi all'IA generativa per la produzione, al fine di tagliare i costi ed esplorare nuove possibilità di sviluppo software.

Detto questo, la vecchia guardia vuole ancora gestire le cose con il mantra “se non è rotto, non aggiustarlo”: stiamo parlando del gigante giapponese dei videogiochi Nintendo, che di recente ha parlato del ruolo che l'intelligenza artificiale generativa gioca (gioco di parole voluto) nel gaming. Parlando durante una recente riunione degli azionisti, il presidente di Nintendo Shuntaro Furukawa ha affrontato questioni riguardanti lo sviluppo di giochi basati sull'intelligenza artificiale e se Nintendo utilizzerà o meno tale tecnologia nelle sue operazioni. Ecco la sua risposta:

Nell'industria dei videogiochi, la tecnologia simile all'intelligenza artificiale è stata a lungo utilizzata per controllare i movimenti dei personaggi nemici, quindi lo sviluppo dei videogiochi e la tecnologia dell'intelligenza artificiale sono sempre stati strettamente correlati… L'intelligenza artificiale generativa, che è stata un argomento caldo negli ultimi anni, può essere più creativa, ma riconosciamo anche che ha problemi con i diritti di proprietà intellettuale.

Abbiamo decenni di esperienza nella creazione di esperienze di gioco ottimali per i nostri clienti e, pur rimanendo flessibili nel rispondere agli sviluppi tecnologici, speriamo di continuare a offrire un valore unico per noi, non ottenibile solo tramite la tecnologia.

Naturalmente, questo non significa che l'azienda escluda al cento per cento l'uso dell'intelligenza artificiale, ma sulla base di questa risposta è probabilmente lecito affermare che la maggior parte del suo sviluppo e del suo lavoro ruoterà ancora attorno a metodi collaudati.

Di recente, Nintendo ha anche dichiarato che intende contrastare gli speculatori una volta lanciato Switch 2, producendo abbastanza unità per soddisfare la domanda.

Fonte: Giochiradar+