Mer. Apr 17th, 2024

Dopo il rilascio della sua app Home ridisegnata, Google ha recentemente svelato alcuni nuovi sviluppi riguardanti il ​​suo editor di script, che ora consente agli utenti di ottenere un maggiore controllo sulle proprie automazioni personalizzate. L’editor di script è basato sul linguaggio “YAML”, che richiederà un po’ di esperienza di programmazione di base.

Google afferma che l’editor di script offrirà agli utenti molta libertà per quanto riguarda il modo in cui desiderano automatizzare la configurazione della loro casa intelligente. Ad esempio, attività come la regolazione dell’illuminazione ambientale in casa in base a circostanze specifiche (come quando la TV è ancora accesa a una certa ora del giorno) ora saranno più facili da programmare.

Attualmente, i controlli per la casa intelligente di Google consentono agli utenti di impostare le routine, sebbene siano limitate in termini di quantità di avviatori, condizioni e azioni che un utente può programmare. In confronto, un’automazione personalizzata sarà in grado di supportare fino a cento avviamenti, condizioni e azioni, consentendo una sequenza più versatile.

Attualmente, è possibile accedere all’editor di script di Google tramite una build di anteprima pubblica dell’app Google Home (o tramite Web), insieme a una guida dettagliata di Google. Le automazioni verranno fornite con il supporto per dispositivi Google Home, prodotti di terze parti e sensori supportati da Matter.

Fonte: Google