Mer. Lug 17th, 2024
Huawei sta facendo buoni progressi con i suoi chip da 5 nm

In seguito alle sanzioni statunitensi contro Huawei, molti sono rimasti sorpresi (e alcuni sprezzanti) quando Huawei ha presentato un telefono con un chipset basato sul processo produttivo a 7 nm. Ora sembra che gli oppositori possano essere nuovamente smentiti perché, secondo gli ultimi rapporti, i progressi di Huawei sui suoi chip da 5 nm sembra che stia andando bene.

Questo secondo a post su X dall'utente @jasonwill101. Affermano che il partner produttore di chip di Huawei, SMIC, ha completato il registrare il palco per i chip da 5 nm. Ciò significa che SMIC è ora pronta a passare dalla progettazione dei chip alla produzione effettiva.

Al momento, i chipset utilizzati dalla maggior parte dei telefoni di punta sul mercato sono realizzati con il processo a 3 nm. Ciò significa che Huawei e SMIC hanno ancora molta strada da fare in termini di recupero, ma il fatto che siano comunque riusciti a progettare chip da 5 nm è impressionante.

Questo perché le sanzioni imposte a Huawei impediscono alle aziende statunitensi di collaborare con l’azienda cinese. A loro volta, le pressioni del governo americano sui suoi alleati hanno portato anche le aziende non statunitensi a voltare le spalle a Huawei. Ciò include la società olandese ASML, che è essenzialmente l’unica azienda al mondo che produce macchine EUV fondamentali nello sviluppo di chipset.

Un recente brevetto ha suggerito che Huawei avrebbe potuto trovare un modo per aggirare l'utilizzo delle macchine EUV, ma non siamo sicuri di come andrà a finire. Sebbene i telefoni Huawei non siano più venduti negli Stati Uniti, sarà comunque interessante vederne lo sviluppo.