Mer. Ott 5th, 2022
The Xiaomi 12S Ultra’s 1-inch camera sensor was a $15 million collaborative effort with Sony

Nonostante Sony sia un piede fuori dalla porta in termini di smartphone consumer, l’azienda sta ancora lavorando dietro le quinte creando sensori della fotocamera utilizzati in molti smartphone oggi. Di recente, la società ha fatto scalpore quando ha annunciato il sensore IMX989, un sensore da 1 pollice progettato specificamente per i dispositivi mobili.

Poco dopo, Xiaomi ha annunciato lo Xiaomi 12S Ultra, il primo smartphone a sfruttare il nuovo sensore, e ora sappiamo perché l’azienda ha ottenuto i primi dibs. In un post su WeiboLei Jun, CEO di Xiaomi, ha rivelato che lo sviluppo del sensore IMX989 è stato uno sforzo di collaborazione tra Sony e Xiaomi e che il progetto è costato ben 15 milioni di dollari.

Ha anche rivelato che entrambe le società dividerebbero il conto equamente, ma anche in questo caso, 7 milioni di dollari per sviluppare un sensore per la fotocamera di uno smartphone non sono ancora niente su cui starnutire. Ci aspettiamo che Xiaomi sarà in grado di recuperare il proprio investimento perché il CEO afferma che l’uso del sensore non sarà esclusivo di Xiaomi e che anche altri produttori di smartphone sono i benvenuti (ammesso che siano disposti a pagarlo).

Detto questo, riteniamo che la dimensione del sensore sia più importante del numero di megapixel. Sensori più grandi possono consentire di catturare più luce, che a sua volta può aumentare i dettagli, una migliore separazione di sfondo e primo piano e anche immagini migliori scattate in condizioni di scarsa illuminazione, tutte cose buone. Non siamo sicuri di chi dovrebbe utilizzare il sensore in seguito, ma sarà interessante vedere alcuni campioni prelevati dal telefono.

Fonte: Lowyat