Sab. Apr 13th, 2024
Il taglio delle vendite di PS5 porta a un’enorme perdita per le azioni Sony

Dopo aver abbassato le previsioni di vendita per la console di gioco PlayStation 5 per l’anno fiscale, si stima ora che Sony abbia perso circa 10 miliardi di dollari di valore dalle sue azioni proprio questa settimana. Il gigante dell’elettronica giapponese prevede ora di vendere 21 milioni di unità della PS5 nell’anno fiscale che terminerà a marzo, in calo rispetto alla stima originale di 25 milioni di unità.

Gli analisti, tuttavia, indicano i margini in calo di Sony come una maggiore area di preoccupazione: il margine operativo della società nel settore dei giochi è stato pari a poco meno del 6% per il trimestre di dicembre, notevolmente inferiore al margine del 9% nel trimestre di dicembre del 2022. Atul Goyal , l’analista azionario di Jefferies rileva che il basso livello di margine operativo è un’area di preoccupazione fondamentale.

Ciò nonostante i forti ricavi derivanti dalle vendite e dai download digitali, che avrebbero dovuto incidere positivamente sui margini operativi di Sony. Goyal ha inoltre descritto gli attuali margini di Sony come “quasi vicini ai minimi decennali”.

È stato un mese difficile per l’industria dei giochi negli ultimi tempi, poiché anche altre società hanno avvertito sofferenze simili: le azioni della rivale Sony, Nintendo, sono recentemente scese all’8,8% alla Borsa di Tokyo, prima di stabilizzarsi su una perdita di valore complessiva del 5,8%. Questo calo è attribuito a un ritardo segnalato nel lancio di Switch 2, che ora dovrebbe avvenire nel 2025.

Tornando ai margini ridotti di Sony, la società non ha ancora rilasciato alcuna dichiarazione in merito a questo nuovo sviluppo.

Fonte: CNBC