Lun. Giu 17th, 2024

Agli albori degli smartphone, quando la tecnologia era ancora agli inizi, gli aggiornamenti dell’hardware erano entusiasmanti. Siamo passati da telefoni single-core, a duo-core, quad-core e ora octa-core. Anche il salto di prestazioni è stato piuttosto notevole e notevole, motivo per cui aveva senso per gli utenti aggiornare costantemente i propri telefoni poiché la differenza di velocità era evidente.

In questi giorni stiamo ancora assistendo a un aumento delle prestazioni, dell’efficienza energetica e così via, ma per la maggior parte non può essere percepito allo stesso modo. Questo perché per la maggior parte, la maggior parte degli utenti di smartphone non fa affidamento su applicazioni ad alta intensità di processore poiché la maggior parte delle persone probabilmente utilizza i propri telefoni per navigare sul Web, guardare video, inviare messaggi e controllare le proprie e-mail.

Inoltre, poiché i telefoni sono meno personalizzabili rispetto ai PC, gli sviluppatori in un certo senso sono “costretti” a ottimizzare le proprie app in base all’hardware attuale, il che significa che creare un’app che vada oltre ciò che è attualmente disponibile non ha senso.

Detto questo, un recente rapporto ha suggerito che alcuni produttori di smartphone stanno cercando di aumentare la quantità di RAM che vediamo oggi negli smartphone, aumentandola dai 12-16 GB di RAM che troviamo nella maggior parte dei telefoni a ben 24 GB.

Mentre più RAM è buona, come essere in grado di mantenere le tue app aperte quando torni ad esso e non dover aspettare che si carichi di nuovo, non siamo sicuri se siamo al punto in cui più RAM sui nostri telefoni è ciò che abbiamo bisogno. Invece, ecco alcune cose che preferiremmo di gran lunga vedere i produttori di smartphone introdurre nei loro telefoni.

Sensori della fotocamera più grandi

Lo abbiamo già detto molte volte, ma avere più megapixel nelle fotocamere del nostro telefono non è sempre una buona cosa. In una certa misura, è più un espediente di marketing perché dal momento che oggigiorno per lo più carichiamo le nostre foto sui social media o le visualizziamo sui nostri schermi telefonici piccoli (rispetto ai monitor), avere una foto con una risoluzione super alta non significa tanto.

Invece, preferiremmo vedere più produttori di telefoni adottare sensori più grandi. Abbiamo già visto un paio di aziende passare a sensori da 1 pollice più grandi. Un sensore più grande significa fondamentalmente più luce e dati che possono essere catturati, il che a sua volta può migliorare la qualità complessiva di una foto. Questo è il motivo per cui continuano ad esistere fotocamere dedicate, nonostante il fatto che le fotocamere degli smartphone e il relativo software abbiano fatto molta strada da quando sono state introdotte per la prima volta.

Non siamo sicuri del motivo per cui più aziende non utilizzano questi sensori da 1 pollice. Potrebbe essere dovuto al costo, ma onestamente, se ci sarà un aumento dei prezzi del telefono, preferirei di gran lunga pagare per un sensore di qualità migliore piuttosto che più RAM.

Batterie allo stato solido

Nel corso degli anni, abbiamo assistito a numerose ricerche sulle batterie per i nostri dispositivi elettronici. Nonostante tutti i progressi, le batterie agli ioni di litio sono ancora praticamente il tipo di batteria de facto utilizzato oggi da laptop, telefoni e tablet.

Detto questo, le batterie a stato solido sembrano essere il principale contendente in termini di batterie che potrebbero succedere agli ioni di litio, ma devono ancora essere implementate correttamente nei nostri telefoni. Uno dei principali vantaggi delle batterie a stato solido è che sono generalmente considerate più sicure, in quanto non affrontano i problemi che le batterie agli ioni di litio devono affrontare quando vengono danneggiate, come gonfiarsi ed esplodere o prendere fuoco.

Sono anche più densi di energia, il che significa che una batteria a stato solido delle stesse dimensioni (fisiche) di una batteria agli ioni di litio sarà in grado di immagazzinare più energia, il che significa telefoni che possono durare più a lungo e non richiederanno agli utenti di ricaricare i loro telefoni ogni giorno. Per quanto riguarda il motivo per cui non sono ancora stati implementati, il costo è un altro motivo, ma ancora una volta, non preferiresti pagare di più per un telefono la cui batteria potrebbe durare più a lungo che per più RAM?

Batterie sostituibili

Quando i feature phone sono stati lanciati per la prima volta, la durata della batteria era terribile, ma per essere onesti la tecnologia era nuova e per rimediare, i telefoni sono stati progettati per rimuovere facilmente le batterie e sostituirle con un nuovo telefono. Questo potrebbe essere fatto senza dover svitare il telefono e separare la batteria.

Questo è rispetto ai telefoni di oggi in cui le batterie sono sostituibili, ma non dall’utente finale, e alcuni produttori di telefoni potrebbero persino usare la colla per incollare i componenti insieme, il che rende la rimozione e la sostituzione delle batterie un enorme problema (per non parlare del costoso).

La buona notizia è che questa funzione potrebbe tornare. L’UE ha recentemente presentato una nuova sentenza che afferma che le batterie nell’elettronica devono essere sostituibili dall’utente. Una volta che questa legge entrerà in vigore, i produttori di telefoni saranno costretti a proporre nuovi design in modo che le batterie possano essere facilmente sostituite.

Siamo tutti a favore perché significa anche che una volta che una batteria inizia a perdere la sua carica, in teoria, saremmo in grado di sostituirla facilmente con una nuova e mantenere i nostri telefoni in giro per molto più di un paio di anni.

Espansione dello spazio di archiviazione

In passato la maggior parte degli smartphone aveva la possibilità di aumentare la memoria di base con schede di memoria, ma da allora molti produttori di telefoni si sono allontanati da quel design. Ci sono diverse ragioni per questo.

Uno dei motivi è il denaro. Passare da un livello di storage all’altro è un salto piuttosto costoso ed è un modo semplice per le aziende di aumentare i propri margini di profitto. Il secondo motivo è che, in generale, le schede microSD non sono così veloci rispetto all’archiviazione nativa, il che rende difficile l’installazione e l’esecuzione di app direttamente dalla scheda di memoria rispetto all’archiviazione integrata.

Se i produttori di telefoni potessero trovare un modo per migliorare questo, o magari trovare una fonte di memoria alternativa, allora questo è un ostacolo che potrebbe essere superato.

Conclusione

Mentre possiamo vedere i vantaggi di più RAM nei nostri telefoni, l’elenco sopra è alcune delle funzionalità che preferiremmo di gran lunga vedere in termini di sviluppo dello smartphone. È possibile che un giorno queste funzionalità diventino il nuovo standard nei nostri telefoni e, per la maggior parte, tutte queste funzionalità sono fattibili, è solo una questione di costi e se vale la pena perseguire o meno da una prospettiva aziendale.