Lun. Mag 20th, 2024

Le piattaforme di videochiamata come Google Meet e Zoom sono ampiamente utilizzate da scuole e aziende per condurre interviste, fare presentazioni e ospitare riunioni virtuali. È anche il motivo per cui la condivisione dello schermo è una funzionalità offerta da entrambe le piattaforme, che consente agli utenti di fare le loro presentazioni e mostrare cosa c’è sullo schermo.

Ma quando si tratta di app orientate al consumatore come WhatsApp, la condivisione dello schermo non è così comune, ma dovrebbe cambiare presto. Un rapporto di WABetaInfo ha rivelato che nell’ultima versione beta di WhatsApp, sembra che la società potrebbe portare la condivisione dello schermo alle videochiamate.

Al momento non sembra esserci nulla di troppo diverso dall’implementazione della condivisione dello schermo di WhatsApp rispetto ad altre app di videochiamata come quelle che abbiamo citato sopra. Supponiamo che questa non sia una brutta cosa poiché è una funzionalità piuttosto semplice e non hai davvero bisogno di qualcosa di troppo stravagante.

Presumibilmente anche la condivisione dello schermo sarà protetta dalla stessa tecnologia di crittografia end-to-end utilizzata dall’azienda durante l’invio di messaggi attraverso la sua piattaforma. Questa potrebbe essere una buona cosa in quanto potrebbe incoraggiare utenti e aziende a sfruttare la sua funzione di videochiamata e condivisione dello schermo, rendendola perfetta per gli utenti che sono costantemente in movimento e potrebbero aver bisogno di effettuare videochiamate utilizzando i loro telefoni.

Fonte: WABetaInfo