Dom. Lug 21st, 2024
Google Fi’s coverage just got better with its new W+ network

A seconda del tuo operatore, la copertura che ottieni in alcune aree potrebbe essere migliore di altre. Questo perché, a seconda della fascia demografica, i vettori possono investire in più ripetitori cellulari in alcune aree rispetto ad altre aree.

Dal momento che Google Fi si affida ad altri operatori per fornire copertura ai propri utenti, in una certa misura si potrebbe dire che la loro copertura è alla mercé degli operatori, ma le cose stanno cambiando presto grazie al lancio di La nuova rete W+ di Google. Si tratta essenzialmente di hotspot Wi-Fi a cui gli utenti di Google Fi possono connettersi se ritengono che la loro copertura esistente sia un po’ carente.

Tieni presente che anche se potresti connetterti a una rete Wi-Fi W+, ciò non significa che sei fuori dai guai per il consumo di dati. Sembra che anche se gli utenti si collegano alla rete W+, tutti i dati che utilizzano verranno comunque conteggiati per il loro limite di dati, è solo pensato per essere un modo alternativo per fornire copertura Internet agli utenti.

Secondo Google, a differenza delle reti WiFi più tradizionali a cui ti connetti automaticamente quando sei nel raggio d’azione, l’azienda afferma che eseguono analisi in tempo reale per determinare la forza della tua connessione attuale e si collegheranno alla rete W+ solo quando necessario .

Al momento, sembra che solo i dispositivi proprietari di Google con Android 12 o versioni successive saranno in grado di connettersi alla rete W+, quindi per ora i dispositivi di terze parti sono sfortunati.

Fonte: 9to5Google