Ven. Mag 24th, 2024
Elon Musk just killed the deal to acquire Twitter

Esistono vari siti Web e servizi che offrono agli sviluppatori l’accesso gratuito alle sue API. Ciò consente essenzialmente agli sviluppatori di creare le proprie app e servizi integrando alcune delle funzionalità dell’altro servizio.

Un buon esempio è stato Twitter, in cui gli sviluppatori hanno creato app di terze parti che alcuni hanno trovato più utili e potenti rispetto all’app Twitter predefinita, ma si prevede che presto tutto ciò cambierà in modo radicale.

Questo perché Twitter ha annunciato che non fornirà più l’accesso gratuito all’API di Twitter. Invece, la società introdurrà un nuovo livello base a pagamento. Sebbene ciò potrebbe non influire sugli utenti che utilizzano l’app Twitter originale, potrebbe essere una cattiva notizia per gli sviluppatori e gli utenti di terze parti che si affidano a queste app.

Questo perché se l’app fosse già gratuita, gli sviluppatori a cui viene addebitato l’accesso all’API di Twitter probabilmente inizieranno a addebitare ai propri utenti poiché immaginiamo che nessuna azienda mangerà tali commissioni da sola. Twitter aveva precedentemente impedito alle app di terze parti di accedere alla sua API, ma ora sembra che potrebbe aver fatto parte di una mossa per avviare gli sviluppatori.

A questo punto non è chiaro come reagiranno gli sviluppatori a questo nuovo “livello base” a pagamento, ma non saremmo sorpresi se alcuni di loro smettessero di lavorare sulle loro app o iniziassero a far pagare agli utenti.