Ven. Mag 24th, 2024

Non è un segreto che Apple e TSMC abbiano uno stretto rapporto di lavoro. In effetti, potresti persino accreditare i progressi di TSMC nella produzione di chip che hanno aiutato Apple a raggiungere i suoi obiettivi quando si tratta di chipset utilizzati nei suoi iPhone, iPad e Apple Silicon Mac.

Questo è il motivo per cui non sorprende apprenderlo secondo un rapporto di DigiTimesApple è riuscita a garantire il 90% della capacità di produzione a 3 nm di TSMC, il che significa che altre aziende che vogliono utilizzare i servizi di TSMC sono un po ‘abbandonate, ma questa potrebbe essere una buona notizia per altri come Samsung.

Samsung ha la propria attività di fonderia di chip e proprio l’anno scorso la società ha annunciato che avrebbe iniziato la produzione di chip costruiti con il processo a 3 nm. Prima di questo, TSMC era una delle poche, se non l’unica, azienda in grado di farlo. Con Apple che blocca la maggior parte della capacità di TSMC, significa che aziende come Samsung potrebbero trarne vantaggio poiché altre società non avranno poco o nessun altro a cui rivolgersi se sperano di produrre i propri chipset a 3 nm.

Per chi non lo sapesse, un processo di produzione più piccolo significa che la distanza tra i transistor su un chipset è minore, il che a sua volta consente velocità più elevate e maggiore efficienza energetica. Questo è importante poiché abbiamo raggiunto la fase in cui la tecnologia degli smartphone ha raggiunto un plateau e le differenze tra l’hardware utilizzato nei nostri dispositivi mobili sono marginali, quindi avere un vantaggio come questo potrebbe consentire alle aziende di stare al passo con la concorrenza.

Fonte: SamMobile