Ven. Apr 12th, 2024

I tempi stanno davvero cambiando: a seguito di diversi annunci da parte di grandi editori e sviluppatori di videogiochi che si ritirano dall’Electronic Entertainment Expo (E3) di quest’anno, la Entertainment Software Association (ESA) ha purtroppo annunciato che l’E3 di quest’anno sarà cancellato.

Secondo un rapporto della gente di IGN, due fonti hanno confermato che l’ESA ha inviato un’e-mail annunciando la cancellazione dell’evento un tempo gigantesco, citando una “mancanza di interesse costante necessaria” per rendere possibile l’E3 di quest’anno. Da allora l’ESA ha rilasciato una dichiarazione formale di Kyle Marsden-Kish, Global VP of Gaming presso ReedPop:

“Questa è stata una decisione difficile a causa di tutti gli sforzi che noi ei nostri partner abbiamo fatto per realizzare questo evento, ma abbiamo dovuto fare ciò che è giusto per l’industria e ciò che è giusto per l’E3. Apprezziamo e comprendiamo che le aziende interessate non avrebbero demo giocabili pronte e che le sfide relative alle risorse hanno reso la presenza all’E3 quest’estate un ostacolo che non potevano superare. Per coloro che si sono impegnati per l’E3 2023, siamo spiacenti di non poter mettere in scena la vetrina che meritate e che vi aspettate dalle esperienze degli eventi di ReedPop.

Sebbene al momento non si sappia se vedremo o meno un E3 il prossimo anno, il comunicato stampa afferma che ReedPop e l’ESA continueranno a lavorare insieme sui futuri eventi dell’E3. Il sito web ufficiale dell’E3 mostra anche la seguente dichiarazione:

“L’organizzatore dello spettacolo ReedPop annuncia che l’E3 2023 non si svolgerà come previsto a giugno, con eventi sia fisici che digitali annullati. Insieme alla Entertainment Software Association (ESA), entrambe le parti rivaluteranno il futuro dell’E3″.

Originariamente programmato per giugno, l’E3 di quest’anno sarebbe stato il primo evento dal 2019, un anno prima che i blocchi venissero imposti a causa della pandemia globale.

Un punto fermo dell’industria dei giochi in Nord America, l’E3 è stato uno dei più grandi eventi annuali di videogiochi, con numerosi editori, sviluppatori e OEM che si sono presentati sul mercato e hanno presentato in anteprima videogiochi e console in arrivo. Tuttavia, l’aumento delle presentazioni online come le vetrine Direct di Nintendo e gli annunci State of Play di Sony da allora ha ridotto la necessità delle aziende di mantenere eventi interni annuali.

Fonte: IGN