Sab. Mag 18th, 2024

L’imminente arrivo del primo lotto di dispositivi di Google per il 2023 ha innegabilmente creato molto clamore e clamore attorno al marchio Pixel dell’azienda, in particolare per i fedelissimi di Google e i fan di Android curiosi di sapere cosa ha in serbo Big G per il 2023. In quanto tale, l’I/O di Google servirà in ultima analisi come piattaforma per alcuni significativi “primati” per la linea Pixel: il debutto del pieghevole di punta di Google, nonché un aggiornamento significativo per la serie Pixel A in termini di hardware e prestazioni complessive. .

  • Google I/O 2023: cosa possiamo aspettarci?

  • Questi nuovi video mostrano il Pixel 7a nella carne

Sebbene anche noi siamo entusiasti, va detto che ci sono alcune riserve da tenere a mente quando si parla di questi due dispositivi. È altamente prevedibile che sia Pixel 7a che Fold funzionino con il chipset Tensor G2 di Google, che ha visto alcune reazioni contrastanti dal suo debutto sulla serie Pixel 7. Google prende il prezzo dei suoi chipset interni, ma ci sono un paio di cose che devono essere dette sul Tensor G2.

Durata della batteria

Parlando da un punto di vista personale, posso probabilmente dire che la durata della batteria è una delle maggiori preoccupazioni che ho avuto con il Tensor G2. Dopo aver utilizzato il mio Pixel 7 per i primi due mesi, ho avuto una durata della batteria generalmente decente, anche se in termini di SoT, ho notato che era notevolmente inferiore rispetto a ciò che i miei pixel più vecchi erano in grado di ottenere, e questo include il più vecchio Modelli alimentati da Snapdragon (e persino Pixel 6).

Quindi mi porta ad avere qualche preoccupazione per quanto riguarda le prestazioni della batteria del Pixel 7a, così come quella del Fold. Data la minore capacità della batteria del 7a e il display più grande del Fold, è molto interessante vedere come il Tensor G2 sarà in grado di gestire i requisiti di alimentazione di entrambi i dispositivi. ovviamente, la mia esperienza con la batteria non è universale e il tuo chilometraggio può variare, ma in generale il tensore G2 potrebbe sicuramente utilizzare un aumento della resistenza.

Gestione termica

Questa stessa preoccupazione si estende alla gestione termica del Pixel 7, che ho notato durante il mio tempo con il telefono. Sebbene fosse comprensibile che il telefono si surriscaldasse notevolmente durante il gioco, era preoccupante che questa abitudine di surriscaldarsi avrebbe sollevato la sua brutta testa anche durante attività più semplici, come la navigazione sul Web e l’uso dei social media su WiFi e l’utilizzo prolungato dello schermo. In confronto, anche il mio Pixel 6 non si è riscaldato così tanto.

Dato che lo stesso chip che presenta questo problema andrà all’interno del 7a e del Fold, si può solo sperare che Google riesca in qualche modo a risolverlo, il che ci porta al nostro prossimo argomento di discussione.

Aggiornamenti software

Se c’è mai un punto di forza innegabile dei telefoni Pixel, sarebbero i regolari aggiornamenti software mensili di Google. Anche se devo ammettere che alcuni aggiornamenti precedenti hanno causato un po’ di problemi imprevisti (bug di connettività Pixel 6, qualcuno?), va detto che la maggior parte delle volte gli aggiornamenti Pixel sono davvero utili per affrontare i problemi di prestazioni.

Questo è il motivo per cui dovrebbe essere data enfasi alla stabilità complessiva del Tensor G2: data la natura di Google di rilasciare regolarmente funzionalità, correzioni di bug e patch di sicurezza per i suoi telefoni, si può sperare che il riscaldamento del Tensor G2 possa essere risolto tramite correzioni software. Storicamente, a volte ci sono stati casi di aggiornamenti di app o di sistema “canaglia” che potrebbero far funzionare un telefono più duramente del normale, con conseguenti situazioni di batteria tutt’altro che ideali. È in situazioni come queste che i miglioramenti del software possono cambiare le regole del gioco.

Pensieri finali

Detto questo, sono personalmente entusiasta di vedere cosa porterà Google in tavola una volta che si verificherà Google I/O 2023. Come accennato in precedenza, è un anno significativo per Google, soprattutto considerando il clamore intorno alle imminenti aggiunte alla gamma di hardware Pixel. Io (insieme a un sacco di altri fan di Pixel) spero sicuramente che Pixel 7a e Fold si rivelino fantastici, e con il Tensor G2 all’interno, non fa male essere un po’ cauti.