Mar. Mag 21st, 2024
Questa tecnologia wireless potrebbe presto facilitare i trasferimenti di file senza rete

Come vengono inviati i file da un telefono all’altro? Oppure dal telefono al computer e viceversa? Se vuoi farlo in modalità wireless, dovrai fare affidamento su WiFi o Bluetooth. Aziende come Apple e Google hanno i propri protocolli di trasferimento wireless come AirDrop e Around Share, ma si affidano ancora a WiFi e/o Bluetooth. È qui che entra in gioco LiveDrop.

La tecnologia è stato presentato al CES 2024 il mese scorso. Si tratta di una nuova tecnologia wireless che consente agli utenti di inviare file e foto tra dispositivi senza fare affidamento su una rete o una connessione Internet. La tecnologia è stata dimostrata su un telefono in modalità aereo con WiFi e Bluetooth disabilitati e ha funzionato perfettamente.

Si basa sulla scansione da parte dei dispositivi di qualcosa che assomiglia a un codice QR, ma non lo è. Invece, è una specie di matrice di dati del file stesso, quindi dopo che è stato scansionato, l’app decodificherà il codice per riprodurre il file. Sfortunatamente, allo stato attuale, LiveDrop trasferisce a una velocità di lumaca di 250 Kbps, ma la società prevede di aumentarlo a 1 Mbps.

Inoltre comprime il file originale, quindi il risultato finale potrebbe essere un’immagine o un video di qualità inferiore. Fortunatamente, il CEO di LiveDrop Patrick Moreu afferma che esiste un SDK che consentirebbe alle aziende di stabilire i propri limiti.

Oltre all’invio di immagini, può essere utile per piccoli trasferimenti di file. Un docente che inserisce il codice su uno schermo che gli studenti possono quindi scansionare per ricevere gli appunti del corso. La parte migliore di LiveDrop è che è indipendente dalla piattaforma. Ciò significa che iOS può scansionare gli utenti Android e viceversa. Gli utenti interessati possono effettivamente controlla subito l’app.