Lun. Mag 20th, 2024

Mentre i dispositivi pieghevoli devono ancora stabilire una presenza più “mainstream” nel mercato degli smartphone, non c’è dubbio che i consumatori stiano prendendo atto di quella che è molto probabilmente la prossima evoluzione dell’hardware degli smartphone moderni. Marchi come Samsung e Google stanno attualmente corteggiando gli acquirenti nordamericani con dispositivi come i telefoni Galaxy Z Fold e Pixel Fold, anche se questo non vuol dire che le aziende al di fuori degli Stati Uniti abbiano dormito sulla crescente popolarità del segmento di mercato pieghevole.

È qui che entra in gioco Honor Magic Vs: con un prezzo di circa $ 1700 (una volta convertito), il pieghevole di punta di Honor mira a segnare il suo territorio nei mercati globali, grazie a un ricco set di funzionalità e un design pensato per competere con i contendenti del grande Marche. Sarà comunque sufficiente? Scopriamolo.

Design e display

È chiaro che Honor non si è tirato indietro in termini di design, poiché Magic Vs evoca un’atmosfera premium dappertutto, come evidenziato dalla sua struttura in vetro e da una cornice in metallo lucido che circonda l’intero dispositivo. Questo telaio ospita anche gli altoparlanti e il microfono, la porta di ricarica USB-C, il bilanciere del volume e un lettore di impronte digitali montato lateralmente.

Una volta piegato, gli utenti vengono accolti da un display OLED esterno che misura 6,45 pollici e viene fornito con una frequenza di aggiornamento di 120 Hz oltre alla sua risoluzione di 1080 x 2560 pixel. È uno schermo di bell’aspetto e le sue dimensioni relativamente grandi lo rendono utilizzabile fin dall’inizio, ma ovviamente non è questo il punto forte dei Magic V: andiamo invece all’enorme display pieghevole da 7,9 pollici, che è senza dubbio il protagonista di questo spettacolo.

Honor ha montato un pannello OLED con una risoluzione di 1979 x 2272 pixel, anche se la frequenza di aggiornamento scende a 90Hz sul display principale, così come la luminosità che raggiunge il massimo a 800 nit, rispetto ai 1200 nit sul display esterno standard. A causa della sua flessibilità, il display interno non è dotato di vetro, quindi è necessaria un po’ di attenzione in più per tenerlo al sicuro da graffi indesiderati e simili. Vale la pena notare che la piega è piuttosto visibile, il che potrebbe essere motivo di contesa per alcuni utenti.

Se Magic Vs è il tuo primo pieghevole in assoluto, ci vorrà un po’ di tempo per abituarsi alle nuove proporzioni, poiché i giochi e la maggior parte delle app si adatteranno un po’ per riempire correttamente le dimensioni dello schermo più squadrate. Questa larghezza maggiore rende Magic Vs perfetto non solo per il consumo di contenuti e la navigazione web, ma anche per svolgere un po’ di lavoro, quindi fattori come il multitasking, la gestione delle finestre e simili sono facilmente gestiti dall’interfaccia utente del telefono. In sostanza, ci sono più immobili in circolazione, il che sarà l’ideale per la produttività in movimento.

C’è una bella sensazione di solidità che si ottiene quando si chiude il dispositivo e non c’è quasi nessuno spazio nel display interno quando è piegato, quindi c’è meno possibilità che i detriti rimangano bloccati all’interno del display. Il design e la costruzione sembrano complessivamente robusti, anche se consigliamo comunque cautela quando si maneggiano i Magic V poiché il vetro è ancora suscettibile di danni in caso di caduta. Un avvertimento, tuttavia, è la mancanza di qualsiasi impermeabilità (o per lo meno resistenza all’acqua), che è un po’ deludente.

Interni e software

L’Honor Magic Vs è alimentato dal Qualcomm Snapdragon 8+ gen 1 e, sebbene non sia esattamente allo stesso livello del più popolare 8 Gen 2, può comunque reggere il confronto per un uso moderato e intenso. Per gli utenti dopo nozioni di base come messaggistica, videochiamate, streaming di contenuti, navigazione web e social media, Magic Vs sarà più che capace, soprattutto se scegli la configurazione massima con 12 GB di RAM e 512 GB di memoria interna.

Sebbene non sia commercializzato principalmente come telefono da gioco, Magic Vs può eseguire la maggior parte dei giochi anche da Google Play, sebbene ci siano alcuni giochi che potrebbero non essere conformi alle proporzioni del dispositivo, come una manciata di titoli legacy come “Great Little Wargame ” (nella foto sotto).

In termini di software, Magic Vs viene fornito con Android 13 per la variante globale del telefono, stratificato con MagicOS 7.1, la skin Android proprietaria di Honor. I puristi di AOSP e Pixel non hanno bisogno di guardare qui: il pieghevole presenta una versione di Android fortemente personalizzata e, sebbene ciò significhi che ottieni alcuni bloatware aggiuntivi, hai anche accesso ad alcune eleganti funzionalità software per gentile concessione di Honor.

La società ha lavorato per costruire il proprio ecosistema hardware e software, come si vede in funzionalità come Honor Share, che funziona in modo simile ad Airdrop e consente trasferimenti di file senza interruzioni tra dispositivi. È un dispositivo ideale se si utilizza un laptop con marchio Honor, ad esempio.

La gestione multi-finestra è senza dubbio uno dei maggiori vantaggi nell’utilizzo di un dispositivo pieghevole, ed è resa semplice su Magic Vs grazie all’implementazione di una piccola barra che appare nella parte superiore del display quando si utilizzano le app. Ciò offre agli utenti la possibilità di passare alla modalità schermo diviso, alla modalità picture-in-picture e puoi persino ridurre temporaneamente a icona un’app in una piccola scheda sul lato dello schermo. Sono bocconcini come questi che rendono intuitivo l’utilizzo di Magic Vs, nonostante l’aggiunta di app di terze parti che non uso personalmente.

Il telefono racchiude una batteria da 5.000 mAh, qualcosa che è stata la norma per molti moderni telefoni Android. Una singola carica sarà in grado di durare la maggior parte degli utenti dalla mattina alla sera, tuttavia ti consigliamo di tenere d’occhio l’icona della batteria se decidi di giocare sul tuo dispositivo. C’è il supporto per la ricarica cablata da 66 W, che assicura che non dovrai aspettare troppo a lungo prima che Magic Vs finisca di caricarsi. Puoi caricare anche altri dispositivi, anche se a un ritmo più lento con la capacità di ricarica inversa da 5 W.

Macchine fotografiche

C’è un trio di fotocamere sul pannello posteriore dell’Honor Magic Vs, che include un obiettivo principale da 54 MP con apertura f/1.9, un teleobiettivo da 8 MP con apertura f/2.4 e un obiettivo ultrawide da 50 MP con apertura f/2.0. Per i video, c’è una risoluzione massima di 4K a 30 o 60 fps e 1080p a 30 o 60 fps, mentre la stabilizzazione video è gestita da gyro-EIS.

Per molti fotografi mobili occasionali, Honor Magic Vs sarà una fotocamera capace: le immagini risultano nitide e in generale hanno un bell’aspetto. Tuttavia, ci sono alcune piccole sfumature, come i momenti in cui la gamma dinamica potrebbe non sembrare sufficiente, specialmente negli scatti luminosi all’aperto. La precisione del colore è per lo più perfetta e per le foto diurne la configurazione della fotocamera funziona bene. Anche la qualità video è decente, con buoni colori e una discreta stabilizzazione con clip girati sulla fotocamera principale. Magic Vs riesce anche a inchiodare scatti in condizioni di scarsa illuminazione, a condizione che tu non stia scattando nell’oscurità totale, tuttavia i dettagli tendono a diventare un po’ più sfumati.









La fotocamera frontale è invece dotata di un obiettivo da 16 MP con apertura f/2.5. Ancora una volta, svolge il lavoro e per i post sui social media dovrebbe essere sufficiente per la maggior parte degli utenti: non aspettarti selfie di qualità a livello di pixel e sei bravo. Vorremmo che ci fossero funzionalità aggiuntive sullo schermo di copertura che consentissero di controllare l’accesso per scattare foto, oltre a rimanere come un semplice mirino.

Conclusione

Per quanto riguarda i telefoni Android pieghevoli, l’Honor Magic Vs fa abbastanza per impedirgli di sistemarsi nella parte inferiore del mercato dei telefoni pieghevoli, grazie a un design premium, un software competente e una scheda tecnica che non ti lascerà graffiare la tua testa. Sebbene il dispositivo sia più adatto per il consumo di contenuti e la produttività, ciò non significa che altri fattori come le prestazioni della fotocamera siano lasciati nella polvere.

Ci sono considerazioni da tenere a mente, tuttavia: la mancanza di qualsiasi classificazione IP potrebbe essere una svolta per gli utenti più meticolosi, così come la piega visibile nel display che manca di qualsiasi vetro protettivo specializzato di qualche tipo. È in aree come queste che viene superata da artisti del calibro del Samsung Galaxy Z Fold 4, che presenta la certificazione IPX8 e funzionalità di input aggiuntive tramite il supporto S-Pen. La mancanza di ricarica wireless non gli sta facendo alcun favore e conta come un altro fattore da tenere in considerazione.

È sicuramente uno sforzo encomiabile da parte di Honor, e non c’è dubbio che i fan di Honor troveranno il favore di Magic Vs. Per il suo prezzo relativamente alto, l’Honor Magic Vs fa bene molte cose, ma pensiamo che un po’ più di rifinitura sarebbe stata gradita, soprattutto considerando l’alto livello di dispositivi concorrenti con cui si trova di fronte.