Ven. Giu 14th, 2024

La maggiore accessibilità dei componenti degli smartphone di fascia alta negli ultimi tempi significa che gli utenti possono ora mettere le mani su funzionalità che solo anni prima erano esclusive dei telefoni Android più costosi. A questo punto, è sicuro affermare che gli smartphone di fascia media sono il meglio che possono essere, e il Vivo V27 Pro ne è un ottimo esempio.

Con il V27 Pro, Vivo ha ritenuto opportuno offrire agli utenti un’ottima combinazione di hardware e convenienza, rendendo questo particolare telefono una scelta piuttosto allettante. Come con qualsiasi altro smartphone, tuttavia, non è perfetto, ma i pro sono sufficienti per superare i contro? Scopriamolo!

Progettazione e visualizzazione

Prendi il Vivo V27 Pro e sarai perdonato se lo scambi per un dispositivo di punta: le grandi dimensioni e i pannelli in vetro sulla parte anteriore e posteriore fanno un ottimo lavoro nel dare al telefono quella sensazione premium che è tutta la gamma su telefoni più costosi, ancora di più con il pannello opaco dalla sensazione liscia sulla nostra unità di prova. Guarda un po’ più da vicino, però, e ci sono sfumature che risaltano.

Per prima cosa, i lati del telefono sono realizzati in plastica anziché in metallo, e questo ospita i pulsanti del volume e di accensione, lo slot per schede SIM, la porta di ricarica e la griglia dell’altoparlante. La scelta di utilizzare la plastica è in qualche modo comprensibile dato il suo prezzo di fascia media, anche se ci sarebbe piaciuto vedere una cornice in metallo completare il design a sandwich di vetro del telefono.

C’è anche un solo altoparlante posizionato nella parte inferiore del telefono, una sorta di opportunità persa data l’abbondanza di configurazioni di altoparlanti stereo sui telefoni di fascia media al giorno d’oggi. Detto questo, tuttavia, il telefono nel complesso sembra robusto e si sente bene durante l’uso, e sicuramente sembra un dispositivo ben realizzato.

C’è un display AMOLED curvo che domina la parte anteriore del dispositivo, con una risoluzione di 1080 × 2400 pixel, HDR 10+ e frequenza di aggiornamento di 120Hz. C’è poco di cui lamentarsi qui, e per quanto riguarda la qualità visiva, lo schermo del V27 Pro fa il suo lavoro e lo fa bene. La navigazione sul Web, i giochi e lo scorrimento dei feed dei social media sono perfetti sul display del telefono. Un avvertimento che vediamo, tuttavia, è quanto ti sia utile un display curvo, anche se questo è piuttosto soggettivo.

Specifiche interne e software

Per quanto riguarda le prestazioni, torniamo alle origini di fascia media del telefono: il V27 Pro è alimentato da MediaTek Dimensity 8200, il chipset di riferimento di MediaTek per telefoni che non sono esattamente di punta, ma non lesinano nemmeno sulle prestazioni. La nostra unità di recensione viene fornita con 8 GB di RAM, uniti a 128 GB di memoria interna, una configurazione comunemente vista su una miriade di telefoni là fuori, ma che funziona comunque bene.

Per “bene” intendiamo la fluidità generale delle attività quotidiane come la navigazione sul Web, le app di comunicazione e persino un po’ di gioco. Per quanto riguarda quest’ultimo, abbiamo caricato XCOM 2 sul V27 Pro e il telefono è stato in grado di eseguire il gioco senza ritardi significativi o altrimenti fastidiosi. Tuttavia, abbiamo notato un po’ di riscaldamento, ma non nella misura in cui abbiamo visto con i dispositivi Pixel basati su Tensor.

Il telefono funziona con una batteria da 4.600 mAh, che è sufficiente per la maggior parte degli utenti durante il giorno. Viviamo in un’epoca in cui la maggior parte dei telefoni avrà una durata della batteria sufficiente e, a meno che tu non giochi costantemente con il V27 Pro, immaginiamo che il dispositivo possa resistere fino al calar della notte.

Tuttavia, se hai bisogno di ricaricare, c’è il supporto per velocità di ricarica cablata di 66 W, che è davvero utile per le ricariche di emergenza. Il telefono purtroppo non è dotato di ricarica wireless, il che è un peccato perché il retro in vetro sarebbe stato facilmente in grado di ospitare caricabatterie wireless.

Per quanto riguarda il software, il telefono viene fornito con Android 13 precaricato, anche se viene fornito con. – hai indovinato – una skin Android personalizzata sotto forma di Funtouch 13, l’interfaccia utente proprietaria di Vivo. Provenendo da un Pixel 7a come autista quotidiano, non ero un fan della skin pesante di Android sul V27 Pro e potevo vivere senza il bloatware di terze parti aggiunto.

Per contrastare questo pensiero, tuttavia, Funtouch 13 ha il dono di una profonda personalizzazione visiva, qualcosa su cui Material You deve ancora lavorare. Ho apprezzato il fatto di poter cambiare facilmente i caratteri, le icone e il tema del sistema del telefono, al contrario dell’approccio più semplice utilizzato dai telefoni Pixel. Ci sono anche alcuni trucchi software aggiuntivi che Vivo ha incluso come la possibilità di forzare le app in una modalità a schermo intero, qualcosa che ancora una volta Google deve ancora implementare.

Macchine fotografiche

Un’area in particolare in cui il V27 Pro riesce a fare bene è con la fotografia. Non è esattamente un livello di padronanza delle immagini Pixel-eqsue, ma la configurazione della tripla fotocamera del telefono brilla, almeno in condizioni favorevoli. Il telefono viene fornito con Obiettivo principale da 50 MP con OIS (a proposito, è un sensore Sony IMX766V), un obiettivo ultra grandangolare da 8 MP e un obiettivo super macro da 2 MP.

Le foto appaiono complessivamente pulite, soprattutto se si scatta in condizioni di illuminazione ideali. Allo stesso modo, i primi piani e le foto di ritratto sono in grado di mostrare le capacità di rilevamento dei bordi del telefono e hanno un bell’aspetto per la maggior parte.








Forse un’area in cui avremmo preferito vedere un po’ di miglioramento è la fotocamera frontale. Davanti c’è un sensore principale da 50 MP, che riesce a scattare immagini di qualità decente. C’è abbastanza chiarezza per andare in giro, anche se la saturazione è un po’ carente, il che è stato sorprendente da vedere in una foto scattata alla luce del giorno.

Per la modalità notturna, il telefono riesce ad aggiungere un po’ di esposizione in scatti altrimenti più scuri, anche se i dettagli risultano sfumati. Tuttavia, le immagini sono più luminose di quelle che abbiamo visto sulla maggior parte degli altri dispositivi di fascia media (non Pixel). L’acquisizione video è impressionante, almeno rispetto a ciò a cui abbiamo assistito su altri dispositivi Android di fascia media; in particolare, la stabilizzazione video sul V27 Pro è una delizia.

Pensieri finali

Ad un prezzo di circa $ 459, il Vivo V27 Pro è un telefono che fa bene molte cose. Offre buone prestazioni, un display di bell’aspetto, una ricarica rapida impressionante e capacità fotografiche decenti in un pacchetto di bell’aspetto, a un costo che è la metà di quello che paghi con la maggior parte delle ammiraglie.

Come accennato, ci sono alcuni avvertimenti, tuttavia, e la mancanza di ricarica wireless e doppi altoparlanti stereo, nonché l’abbondanza di app di terze parti preinstallate potrebbero lasciare gli utenti a pensarci due volte prima di spendere i loro soldi. Ma se nessuno di questi ti dà davvero fastidio, allora prendi questo telefono. Alla fine della giornata ottiene l’essenziale giusto, ma tieni presente che questo è ancora un dispositivo di fascia media in tutto e per tutto.