Ven. Giu 14th, 2024
Spotify sta sfruttando l'intelligenza artificiale per fornire consigli migliori con l'aiuto di Google

Non è difficile immaginare come piattaforme musicali come Spotify, YouTube o Apple Music forniscano consigli ai propri utenti su canzoni, audiolibri, video e così via. Nella sua forma più semplice, guardi un video o ascolti una canzone e lo fai abbastanza volte e l’algoritmo presumerà che si tratti di video o canzoni che ti piacciono.

Ma questa è solo una visione molto semplicistica. Ci sono molte ragioni per cui potremmo apprezzare un particolare genere o artista, ed è qualcosa che Spotify spera di capire con l’intelligenza artificiale. La società ha annunciato che lo saranno collaborazione con Google Cloud sfruttare l’intelligenza artificiale generativa e i LLM di Google per migliorare i propri servizi e consigli.

Per iniziare, Spotify utilizzerà gli LLM per comprendere la propria libreria in modo da poter fornire consigli migliori. L’intelligenza artificiale verrà utilizzata anche per comprendere i modelli dietro l’audiolibro o il podcast preferito di un utente, che a sua volta consentirà a Spotify di offrire nuovi consigli agli utenti.

Come abbiamo detto, ci sono ragioni per cui le persone apprezzano gli artisti o i podcast che ascoltano. Potrebbe essere il modo in cui un artista canta una canzone, o potrebbe essere il conduttore del podcast che ha una personalità affascinante e accattivante che lo rende piacevole da ascoltare. Quindi, con l’intelligenza artificiale, Spotify spera di comprendere queste sfumature e fornire consigli migliori per la scoperta in futuro.

Fonte: Android Centrale

Il post Spotify sta sfruttando l’intelligenza artificiale per fornire consigli migliori con l’aiuto di Google è apparso per la prima volta su MagicTech.