Ven. Mar 1st, 2024

L’aumento del prezzo del grano in seguito agli scioperi russi a Odessa solleva preoccupazioni sull’offerta

I prezzi del grano sono saliti mercoledì, dopo che gli attacchi russi alle infrastrutture alimentari in Ucraina hanno sollevato preoccupazioni per il potenziale impatto sull’offerta del quinto maggiore esportatore di grano al mondo.

I futures del grano di Chicago sono aumentati dell’1% fino a un massimo di 5,88-3/4 dollari per bushel, il livello più alto dal 16 novembre.

Martedì sera le forze russe hanno colpito le infrastrutture portuali della città meridionale di Odessa, fondamentali per le esportazioni di grano dell’Ucraina, ha detto il governatore regionale.

Martedì, il Programma alimentare mondiale delle Nazioni Unite ha affermato che la produzione di grano dell’Ucraina potrebbe non riuscire a tenere il passo con la domanda sia interna che estera nei prossimi anni se gli attacchi russi contro la produzione di grano e le strutture portuali del paese continueranno.

I titoli asiatici si sono contrastati dopo la pubblicazione dei verbali della Fed americana e il ritiro delle Big Tech

Mercoledì mattina le azioni asiatiche hanno registrato un andamento contrastato, a causa dello stallo del rally azionario statunitense e del calo dei titoli tecnologici.

L’indice cinese CSI 300 è sceso dello 0,5%, il Kospi della Corea del Sud ha ceduto lo 0,6% e l’Hang Seng di Hong Kong ha perso lo 0,2%. Il Topix giapponese è salito dello 0,6%.

Le azioni statunitensi sono scese martedì mentre i trader hanno digerito i verbali dell’ultima riunione della Federal Reserve, in cui i funzionari hanno affermato di non avere fretta di aumentare nuovamente i tassi di interesse ma hanno ribadito il loro impegno a inasprire ulteriormente la politica qualora i dati lo giustificassero. I titoli delle Big Tech sono in calo in vista degli utili del produttore di chip Nvidia.

L’S&P 500 ha ceduto lo 0,2% e il Nasdaq Composite lo 0,6%.

Israele e Hamas concordano un accordo per il rilascio di 50 ostaggi

Un'installazione luminosa a sostegno delle persone rapite da Hamas è esposta all'esterno del Centro Culturale di Tel Aviv
Un’installazione luminosa a sostegno delle persone rapite da Hamas è esposta all’esterno del Centro Culturale di Tel Aviv © Abir Sultan/EPA-EFE/Shutterstock

Israele e Hamas hanno raggiunto un accordo per il rilascio scaglionato di 50 civili tenuti in ostaggio a Gaza in cambio di prigionieri palestinesi e di una tregua di quattro giorni alle ostilità.

La pausa, che segnerà la tregua più prolungata nel conflitto dall’attacco mortale del 7 ottobre contro Israele da parte del gruppo militante palestinese, sarà probabilmente accompagnata da un afflusso di aiuti umanitari – compreso un po’ di carburante – a Gaza.

Gli ostaggi nell’enclave costiera verranno rilasciati in piccoli lotti, mentre Israele e Hamas metteranno alla prova la durabilità dell’accordo.

Cosa guardare in Asia oggi

Il Principe Edoardo del Regno Unito tiene in mano un sacco da boxe per Marlon Sevehon dal programma di boxe presso il Police Citizens Youth Centre di Sydney martedì
Martedì il Principe Edoardo del Regno Unito tiene un sacco da boxe per Marlon Sevehon al Police Citizens Youth Centre di Sydney © Jaimi Joy/Australian Associated Press/dpa tramite Reuters

Eventi: L’Alta Corte di Nagoya si pronuncerà su una causa per danni intentata dagli sfollati contro il governo giapponese e Tokyo Electric Power per l’incidente nucleare di Fukushima Daiichi del 2011. Natsuo Yamaguchi, capo di Komeito, socio minore della coalizione di governo guidata dal partito liberal-democratico giapponese, visita Pechino. Il ministro degli Esteri dell’Uzbekistan Bakhtiyor Saidov conclude un viaggio di quattro giorni in Cina. Il Principe Edoardo del Regno Unito, Duca di Edimburgo, conclude una visita di due giorni a Sydney.

Banche centrali: Il governatore della Reserve Bank of Australia, Michele Bullock, parla alla cena annuale degli Australian Business Economists a Sydney. Ha intenzione di affrontare l’ultima decisione di politica monetaria nonché la recente revisione delle sue politiche.

Indicatori economici: Singapore annuncia i dati sulla crescita del prodotto interno lordo.

Eventi aziendali: Toshiba tiene un’assemblea straordinaria degli azionisti. Il gruppo di moda con sede a Hong Kong Hypebeast presenta i risultati del secondo trimestre.

Scott Shleifer, capo del private equity di Tiger Global, si dimetterà

Scott Shleifer, a capo del business di private equity da oltre 30 miliardi di dollari di Tiger Global, si dimetterà dal suo ruolo nell’hedge fund alla fine dell’anno.

La mossa rappresenterà un cambiamento epocale per Tiger Global. Shleifer è stato uno dei primi assunti dell’azienda e ha individuato enormi opportunità da parte di aziende tecnologiche in ascesa, in particolare in Cina.

Shleifer rimarrà consigliere senior dell’azienda, mentre il suo ruolo sarà sostituito da un comitato di investimenti presieduto dal fondatore Chase Coleman e composto da Shleifer e dai partner Evan Feinberg, Eric Lane e Griffin Schroeder.

Le prospettive dei ricavi di Nvidia superano le stime nonostante le regole sulle vendite di chip AI in Cina

Logo Nvidia su microchip
Nvidia ha affermato che la forte crescita nella maggior parte delle regioni contribuirebbe a compensare le aspettative secondo cui le vendite in Cina “diminuirebbero in modo significativo” a causa delle regole recentemente inasprite sui chip AI ©Dado Ruvic/Reuters

Nvidia prevede che i suoi ricavi nell’attuale trimestre supereranno le aspettative del mercato, poiché la società ha affermato che una forte crescita nella maggior parte delle regioni aiuterebbe a compensare le aspettative secondo cui le vendite in Cina “diminuirebbero in modo significativo” a causa delle regole recentemente inasprite sui chip AI.

Nel complesso, la società prevede ricavi per 20 miliardi di dollari nel trimestre in corso, più o meno il 2%, superando facilmente le stime degli analisti di circa 17,9 miliardi di dollari.

I ricavi di Nvidia nei tre mesi fino a ottobre sono triplicati rispetto a un anno fa arrivando a 18,1 miliardi di dollari, un record trimestrale e superando le previsioni di Wall Street.

Martedì il progettista di chip ha registrato ricavi per 18,12 miliardi di dollari per il trimestre terminato alla fine di ottobre, in crescita del 206% su base annua.

Le azioni statunitensi chiudono in ribasso dopo che la Fed ha pubblicato i verbali della riunione sui tassi di interesse

Martedì le azioni statunitensi sono scivolate, mentre gli investitori hanno preso con calma i verbali dell’ultima riunione sui tassi di interesse della Federal Reserve e diversi titoli Big Tech sono crollati in vista degli utili del produttore di chip Nvidia.

I verbali mostrano che i politici non hanno fretta di aumentare nuovamente i costi di finanziamento, anche se hanno ribadito il loro impegno a inasprire ulteriormente la politica monetaria qualora ciò fosse giustificato da nuovi dati economici.

Wall Street è rimasta relativamente impassibile nel corso dei minuti, lasciando l’indice S&P 500 in ribasso dello 0,2% alla chiusura e il Nasdaq Composite, focalizzato sul settore tecnologico, in ribasso dello 0,6%.

Nvidia ha chiuso in ribasso dello 0,9% in vista dei suoi ultimi risultati trimestrali, ed è stata raggiunta in territorio negativo da Amazon, Microsoft e Meta.

Netanyahu afferma che Israele continuerà la guerra mentre incombe il voto sull’accordo sugli ostaggi

Il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu si è recato ad un incontro cruciale del governo sulla liberazione degli ostaggi civili a Gaza promettendo di continuare la guerra finché il paese non avrà raggiunto tutti i suoi “obiettivi”.

Martedì sera i gabinetti di sicurezza e di guerra di Israele si riuniranno per un incontro non programmato, seguito da un incontro dell’intero governo che dovrebbe votare su qualsiasi potenziale rilascio di prigionieri palestinesi.

Si prevede che il potenziale accordo libererà decine di ostaggi civili detenuti a Gaza in cambio di una pausa nelle ostilità e del rilascio di donne e bambini palestinesi detenuti nelle carceri israeliane.

La direzione della FDIC forma un comitato speciale per indagare sulle accuse

Il presidente della Federal Deposit Insurance Corporation Martin Gruenberg ascolta la senatrice americana Elizabeth Warren
Il presidente della Federal Deposit Insurance Corporation Martin Gruenberg ascolta la senatrice americana Elizabeth Warren durante un’audizione della commissione del Senato per le banche, l’edilizia abitativa e gli affari urbani a marzo © Evelyn Hockstein/Reuters

La direzione della Federal Deposit Insurance Corporation, finita sotto accusa la scorsa settimana a seguito di una denuncia di diffuse molestie sessuali e discriminazioni di genere all’interno dell’agenzia, martedì ha formato un comitato speciale del suo consiglio di amministrazione per intraprendere un’indagine sul caso accuse.

La mossa pone fine a uno stallo tra la leadership democratica dell’ente regolatore bancario e i suoi due membri repubblicani del consiglio, che la scorsa settimana hanno chiesto al presidente della FDIC Martin Gruenberg di ritirarsi dall’inchiesta.

Jonathan McKernan, uno dei due membri repubblicani del consiglio di amministrazione della FDIC, co-presiederà il comitato, insieme a Michael Hsu, che è il capo ad interim dell’Ufficio del controllore della valuta nominato dal presidente Biden.