Dom. Lug 14th, 2024
La start-up tedesca nel settore della difesa AI Helsing è pronta a triplicare la valutazione portandola a 4,5 miliardi di dollari

Sblocca gratuitamente il Digest dell'editore

La start-up europea di tecnologia della difesa Helsing è in trattative per raccogliere quasi 500 milioni di dollari dagli investitori della Silicon Valley, tra cui Accel e Lightspeed Venture Partners, per una valutazione di 4,5 miliardi di dollari, triplicando il suo prezzo in meno di un anno, mentre i conflitti globali alimentano un'ondata di privati investimenti in fornitori militari.

Accel e Lightspeed saranno i nuovi investitori di Helsing, hanno affermato fonti a conoscenza delle discussioni, e probabilmente saranno raggiunti nel round da General Catalyst, un sostenitore esistente.

L’accordo renderebbe Helsing, con sede a Monaco, una delle start-up di intelligenza artificiale più preziose d’Europa, in un forte segnale del crescente interesse degli investitori di venture capital tradizionali per le società di tecnologia della difesa. Accel, uno dei primi sostenitori di Facebook e Spotify, non ha mai investito in precedenza in una società di tecnologia della difesa.

Helsing e Lightspeed hanno rifiutato di commentare. Accel e General Catalyst non hanno risposto immediatamente alle richieste di commento.

Fondata nel 2021, Helsing è specializzata in software di difesa basati sull'intelligenza artificiale. Utilizza l’intelligenza artificiale per elaborare grandi quantità di dati generati da sensori e sistemi d’arma per offrire intelligence sul campo di battaglia in tempo reale e aiutare i militari nel loro processo decisionale. Il software dell'azienda viene utilizzato anche per sviluppare funzionalità di intelligenza artificiale droni in Ucraina.

L'ultimo round di Helsing, annunciato a settembre, ha raccolto 209 milioni di euro per una valutazione di circa 1,5 miliardi di euro, compresi i nuovi fondi raccolti. Il nuovo round in discussione valuterebbe la società a 5 miliardi di dollari, compreso il nuovo capitale, hanno detto fonti vicine ai colloqui.

Questo prezzo colloca Helsing tra le società tecnologiche private più apprezzate d’Europa insieme a Mistral con sede a Parigi, una start-up di intelligenza artificiale che ha raccolto 600 milioni di euro con una valutazione di quasi 6 miliardi di euro all’inizio di questo mese.

Gli investitori di venture capital sono stati a lungo cauti nell’investire in società tecnologiche per la difesa, ma la situazione sta cambiando rapidamente negli Stati Uniti e in Europa, poiché le tensioni tra Stati Uniti e Cina e la guerra della Russia in Ucraina hanno galvanizzato un aumento della spesa per la difesa da parte degli stati nazionali.

Quest’anno, la Nato ha iniziato a investire il suo nuovo “fondo per l’innovazione” da 1 miliardo di euro in aziende tecnologiche europee. Andrea Traversone, socio amministratore del fondo, ha dichiarato al MagicTech all'inizio di questo mese che l'Europa sta “recuperando molto velocemente il ritardo” rispetto agli investimenti statunitensi nella difesa e nelle tecnologie a duplice uso.

La guerra in Ucraina ha sottolineato come la guerra moderna si stia spostando dall’uso di hardware tradizionali come carri armati, armi da fuoco e munizioni a tecnologie più definite dal software per consentire alle truppe di superare in astuzia il nemico.

Helsing ha firmato accordi di partnership con alcuni degli appaltatori europei della difesa, tra cui la tedesca Rheinmetall e la svedese Saab, per integrare l’intelligenza artificiale nelle piattaforme esistenti come gli aerei da combattimento. La start-up sta anche lavorando con Airbus su tecnologie di intelligenza artificiale che verranno utilizzate in sistemi con e senza pilota.

L'azienda ha ricevuto finanziamenti dalla società di investimento Prima Materia del co-fondatore di Spotify, Daniel Ek, che ha sostenuto Helsing nel 2021 con 100 milioni di euro, con una valutazione di poco più di 400 milioni di euro.

Helsing è vista da alcuni come la risposta europea ad Anduril, la start-up tecnologica della difesa con sede in California, che dovrebbe chiudere un round di raccolta fondi da 1,5 miliardi di dollari il mese prossimo. Il Founders Fund di Peter Thiel e Sands Capital, con sede in Virginia, co-guideranno l'investimento, valutando la società fondata sette anni fa a 12,5 miliardi di dollari, hanno detto due persone vicine alla questione. Anduril ha rifiutato di commentare.

Anduril, che annovera tra i suoi sostenitori anche Lightspeed, produce armi autonome e sistemi di difesa come droni, lanciarazzi e sottomarini ed è un fornitore in crescita delle forze armate statunitensi. È stata co-fondata dall’imprenditore 31enne Palmer Luckey, la cui precedente start-up, Oculus VR, è stata acquistata da Facebook nel 2014 per 2 miliardi di dollari.