Dom. Lug 14th, 2024
Il mercato dell'arte di Londra prospera come centro per i disegni degli antichi maestri

Sblocca gratuitamente il Digest dell'editore

L'appetito per il collezionismo di disegni esiste fin dal Rinascimento, ma negli ultimi 15 anni c'è stato un costante aumento di interesse, non ultimo con le principali mostre di Michelangelo, Bruegel, Rubens e altri. Forse non sorprende che le persone siano affascinate dalla tattilità dei disegni in un mondo digitale.

La London Art Week (LAW) di quest'anno ha risposto con una mostra su larga scala. In collaborazione con la piattaforma incentrata sui disegni Trois Crayons, LAW ospiterà un hub di disegni al numero 9 di Cork Street, con 17 gallerie e rivenditori da Londra, Parigi, Anversa e oltre che presenteranno opere delle loro collezioni in mostre di vendita 500 anni di disegno.

Trois Crayons, che prende il nome dalla tecnica di utilizzo dei gessetti neri, bianchi e rossi, è stata fondata lo scorso anno dall'investitore Sebastien Paraskevas, Alesa Boyle (Stephen Ongpin Fine Art) e Tom Nevile (galleria Day & Faber). Il suo scopo è quello di far conoscere il disegno in tutte le sue forme attraverso eventi, interviste, mostre e newsletter. Paraskevas, che finanzia personalmente Trois Crayons, ha descritto il mondo dei disegni come “una comunità accogliente e generosa” e la piattaforma mira ad attirare quante più nuove persone possibile. Spera di bilanciare le iniziative no-profit di Trois Crayons, come newsletter e progetti museali, con lo sviluppo del lato espositivo come business.

“La comunità dei disegni”, dice, “solo di recente, negli ultimi anni, ha iniziato a sfruttare i social media, lo spazio digitale, ad espandere la propria portata e ad attrarre le nuove generazioni. Siamo a questo entusiasmante crocevia di ciò che il digitale e i social media possono darci”.

'Due giovani contadini, in piedi, con indosso dei cappelli' di Jérome-François Chantereau in vendita da Sotheby's © Per gentile concessione di Sotheby's

Ma nulla può sostituire l’unione di queste opere nella carne. 500 anni di disegno presenterà 150 pezzi di dimensioni, prezzi ed epoche diverse, dal Maestro Artemio nel 1490 a Christelle Téa oggi. “L'idea è che, indipendentemente dal budget, speriamo che qualcuno trovi qualcosa che gli piaccia”, dice Paraskevas. Accanto all'arte ci saranno discorsi del British Museum e dell'Ashmolean sulle loro mostre (Michelangelo: gli ultimi decenni E Bruegel a Rubens rispettivamente).

Per le istituzioni, le mostre su disegni e schizzi offrono un sapore diverso di blockbuster. Sarah Vowles, curatrice di Michelangelo: gli ultimi decenni, dice: “Le persone sono state molto commosse, quella sensazione di avvicinarsi e di avvicinarsi personalmente a un artista come Michelangelo. Penso che lo trovino molto potente”.

Nella mostra dei disegni, Guy Peppiatt Fine Art ha un lavoro preparatorio di George Romney per un ritratto di Elizabeth Warren nei panni di Hebe, la dea della bellezza giovanile, che celebra il suo matrimonio (£ 12.500). Diverse opere provengono dagli specialisti Stephen Ongpin Fine Art, tra cui un pezzo a carboncino e gesso bianco di Théodore Chassériau, uno studio preparatorio per la testa della donna inginocchiata dietro la Vergine in “La Discesa dalla Croce” (£ 42.000). La versione finale, realizzata per la chiesa di Saint-Philippe-du-Roule a Parigi, è un'esplosione di movimento e teatralità, eppure questo schizzo fornisce un'immagine tranquilla e accattivante di una donna persa nei suoi pensieri.

In un disegno, una donna di mezza età che indossa un maglione ampio è ritratta dal lato sinistro mentre lavora ad un autoritratto, con gli occhi che sfondano la quarta parete.
'Autoritratto dell'artista mentre disegna' (1962) di Engelien Reitsma-Valença presso Elliott Fine Art © Per gentile concessione di Elliot Fine Art

I disegni su LAW non sono limitati all'hub Trois Crayons. Nella sua galleria, Stephen Ongpin ha una collezione dedicata ai disegni del Guercino, il maestro del barocco bolognese (£ 20.000-£ 200.000). Elliott Fine Art sta mostrando Ritratti, Autoritratti e Interni di studioincentrato sulle opere su carta di donne a partire dal XIX secolo, primo periodo in cui le donne hanno avuto accesso sistematico alla formazione artistica, con un'esplosione della produzione.

Will Elliott, il fondatore di Elliott Fine Art, afferma: “Come commerciante è affascinante perché stai facendo una ricerca quasi pionieristica, trovi questi artisti a cui nessuno ha pensato o scritto da quando erano in vita.” Tra i pezzi in mostra ci saranno un autoritratto a matita di Engelien Reitsma-Valença (circa £ 10.000) e un raffinato autoritratto a pastello di Anne-Marie-Joseph Archinard (£ 20.000).

Alla Weiss Gallery c'è un'opera straordinaria di John Smart, un bozzetto preparatorio per una miniatura ora al Fitzwilliam Museum di Cambridge (POA). Il regista Charles Mackay afferma che Smart “disegnava sempre i suoi soggetti a matita prima di trasferire le loro somiglianze sull'avorio”. Il soggetto è sconosciuto, ma Mackay pensa di aver risolto il mistero, identificandolo come Abdul Ali Khan, nipote di un sovrano indiano che era mecenate dell'artista.

Un ciondolo dorato di forma ovale contiene un ritratto dipinto di un adolescente dagli occhi scuri vestito con una camicia setosa ed elegante e un copricapo abbinato.
“Abdul Ali Khan” di John Smart alla Weiss Gallery © Per gentile concessione della Galleria Weiss

All'asta ci sono anche dei disegni. I capolavori su carta di cinque secoli da Sotheby's (3 luglio) comprendono due paesaggi di Turner (ciascuno stimato a £ 150.000-£ 250.000), oltre a un raro studio per una testa di Jusepe de Ribera: un grottesco sorprendente, pieno di dantesco dettaglio (stimato £ 150.000-£ 250.000).

Le stime per l'asta live di Sotheby's vanno dalle 4.000 alle 250.000 sterline, e anche all'hub ci saranno opere per tutte le tasche. In effetti, il mercato dei disegni è poco costoso rispetto a quello dei dipinti o delle sculture. Paraskevas dice: “Molte persone non sanno che nel mondo del disegno, se si ha pazienza, con poche centinaia di euro si può ottenere qualcosa di veramente bello. L’idea che si possa tenere in mano un’opera d’arte di alta qualità e portarla a casa a un prezzo ragionevole è qualcosa di cui non ero assolutamente consapevole”.

28 giugno-5 luglio londonartweek.co.uk