Mer. Lug 17th, 2024
Missile russo colpisce ospedale pediatrico oncologico a Kiev

Rimani informato con aggiornamenti gratuiti

Almeno 28 persone sono state uccise e più di 110 sono rimaste ferite quando lunedì i missili russi hanno colpito diverse città dell'Ucraina, tra cui Kiev, dove è stato colpito il principale ospedale pediatrico oncologico del Paese.

Il sindaco di Kiev Vitaliy Klitschko ha dichiarato che due adulti sono stati confermati uccisi dal colpo diretto all'ospedale di Okhmatdyt. Centinaia di soccorritori e volontari stanno ancora lavorando per salvare pazienti e personale che si ritiene siano rimasti intrappolati sotto le macerie di un reparto distrutto.

Sono in corso operazioni di soccorso anche in due condomini di Kiev e in una clinica medica nella parte orientale della città, dove hanno perso la vita 15 persone.

L'aeronautica militare ucraina ha affermato che la Russia ha lanciato missili ipersonici Kinzhal, una delle armi più avanzate nell'arsenale del Cremlino e tra le più difficili da intercettare per i sistemi di difesa aerea.

La raffica di lunedì arriva mentre i leader della NATO, insieme al presidente ucraino Volodymyr Zelenskyy, si preparano a riunirsi per un vertice a Washington questa settimana, durante il quale si prevede che il rafforzamento della posizione dell'alleanza nei confronti della Russia e il potenziamento delle difese dell'Ucraina saranno in cima all'agenda.

“La Russia non può fare a meno di sapere dove stanno volando i suoi missili e deve rispondere pienamente di tutti i suoi crimini: contro le persone, contro i bambini, contro l'umanità in generale”, ha affermato Zelenskyy, arrivato a Varsavia lunedì mattina.

I missili russi hanno causato numerose vittime anche nelle città meridionali dell'Ucraina di Dnipro, dove è stata segnalata la morte di una persona, Kropyvnytskyi e la città industriale di Kryviy Rih,

Metinvest, la più grande società mineraria ucraina, ha dichiarato che 10 dipendenti sono stati uccisi e 30 feriti in uno sciopero in un edificio amministrativo di un impianto di lavorazione del carbone a Kryvyi Rih. Almeno tre persone sono state uccise nella città orientale di Pokrovsk, hanno riferito le autorità locali.

Alla, un'infermiera dell'ospedale pediatrico di Kiev che ha rifiutato di fornire il suo cognome, ha affermato che il reparto di tossicologia era stato distrutto.

“Qualcosa ha colpito lì vicino e poi ha colpito noi. Dopo è stato il caos e non ricordo tutto”, ha detto Alla, che lavora nell'edificio principale.

L'esplosione ha strappato la facciata dell'edificio principale dell'ospedale e le sue finestre. Vetri e detriti continuavano a cadere dalle strutture dell'ospedale più di due ore dopo l'attacco.

Giovani pazienti fuori dall'ospedale dopo l'attacco missilistico © Gleb Garanich/Reuters

UN immagine pubblicata dall'ufficio presidenziale ucraino mostrava un bambino con una ferita alla testa. Il personale dell'ospedale in camice impolverato era lì in piedi sotto shock, mentre alcuni venivano curati per le ferite.

Il Ministero della Difesa russo ha rilasciato una dichiarazione in cui si afferma che l'attacco all'ospedale pediatrico è stato causato da un missile antiaereo ucraino.

Il ministero ha inoltre affermato di aver colpito numerosi siti produttivi e basi aeree per la difesa in risposta agli attacchi dell'Ucraina contro le infrastrutture energetiche e industriali russe.

Le accuse dell'Ucraina secondo cui la Russia avrebbe deliberatamente preso di mira strutture civili erano “assolutamente non accurate”, ha affermato. Ha affermato che le riprese dell'attacco a Kiev “hanno confermato inequivocabilmente” che un missile ucraino aveva causato la distruzione, senza menzionare l'ospedale pediatrico.

Ma video dell'attacco inviato a X sembrava mostrare un missile colpire direttamente l'ospedale.

In totale, sette distretti di Kiev hanno subito danni da detriti o colpi diretti negli attacchi di lunedì, secondo l'ufficio di Klitschko. I responsabili della difesa aerea ucraina hanno affermato che negli attacchi sono stati utilizzati 38 missili diversi, 30 dei quali sono stati intercettati.

Zelensky ha affermato che l'ospedale è “uno degli ospedali pediatrici più importanti non solo in Ucraina ma anche in Europa”.

Il presidente ha chiesto ulteriore sostegno occidentale per rafforzare le difese dell'Ucraina e ha chiesto agli alleati di Kiev di chiedere conto a Mosca dei suoi attacchi.

“È molto importante che il mondo non resti in silenzio su questo ora, e che tutti vedano cos'è la Russia e cosa sta facendo”, ha detto da Varsavia, dove avrebbe dovuto incontrare il Primo Ministro polacco Donald Tusk. I due leader dovrebbero firmare un patto di sicurezza.

Si prevede che questa settimana i leader della NATO si impegneranno a sostenere l'Ucraina con un importo di 40 miliardi di euro per un anno, poiché i disordini politici nei membri chiave dell'alleanza limitano la loro capacità di impegnare maggiori risorse a lungo termine per la nazione dilaniata dalla guerra.