Sab. Lug 20th, 2024
It’s time for Microsoft to revisit Windows Phone

Sebbene Android di Google e iOS di Apple siano i sistemi operativi per smartphone dominanti in circolazione, ciò non significa necessariamente che siano i migliori. Per coloro che sono stati intorno agli smartphone per un po’, potresti ricordare i tentativi di Microsoft sul proprio sistema operativo sotto forma di Windows Phone.

Molti concordano sul fatto che Windows Phone fosse in realtà un ottimo sistema operativo. Era veloce, era reattivo, era pulito, ma mancava delle app che hanno portato Microsoft a non riuscire a creare un ecosistema abbastanza diversificato da creare qualsiasi tipo di trazione, con il risultato che alla fine l’hanno ucciso.

Riteniamo che sia stata un’occasione persa, ma con Microsoft che inizia a esplorare l’intelligenza artificiale e a integrarla in Bing, potrebbe essere un buon momento per Microsoft per rivisitare Windows Phone e riportare in vita la piattaforma?

L’integrazione dell’IA di Bing potrebbe essere l’inizio

Prima di questo, l’utilizzo di Bing sembrava sempre un’esperienza declassata rispetto a Google. Sebbene Bing abbia i suoi punti di forza, per la maggior parte Google generalmente produce risultati molto migliori e funzionalità come le schede informative rendono il lavoro rapido quando si tratta di ottenere risposte brevi e semplici a determinate domande.

Ora con Bing che utilizza l’intelligenza artificiale, ha reso la ricerca un po’ più divertente e personalizzata. Questo perché a causa del modo in cui potresti formulare la tua domanda, le risposte potrebbero essere diverse e modificarle qua e là potrebbe alla fine ottenere quello che stavi cercando. Il fatto che esegua ricerche su siti Web e estragga dati da più fonti consente inoltre agli utenti di risparmiare molto tempo dal dover visitare personalmente ciascun sito Web e cercare di trovare ciò di cui hanno bisogno.

Utilizzo dell’intelligenza artificiale per potenziare Windows Phone

L’integrazione di Bing con l’intelligenza artificiale è solo l’inizio e abbiamo sentito come Microsoft abbia in programma di implementare qualcosa di simile agli altri suoi prodotti come Microsoft Office, che poi apre le porte a più possibilità, come forse il revival di Windows Phone.

Google utilizza già molta intelligenza artificiale in Android, quindi per Microsoft fare lo stesso sarebbe nel regno delle possibilità. Immagina solo che Bing sia l’alternativa al funzionamento di Google Search su Android e Microsoft che utilizza l’intelligenza artificiale per automatizzare molte attività dello smartphone, il che a sua volta potrebbe potenzialmente ridurre la necessità per gli utenti di dipendere da app di terze parti.

Microsoft potrebbe anche sfruttare l’intelligenza artificiale per aiutare a sviluppare le fotocamere su Windows Phone, consentendole potenzialmente di competere con Android, in particolare i telefoni Pixel di Google che hanno utilizzato l’intelligenza artificiale nelle sue fotocamere con grande successo.

Microsoft produce già un hardware piuttosto eccezionale con la sua serie Surface di tablet e laptop, e mentre la scelta del design e dell’hardware dello smartphone Surface Duo potrebbe essere discutibile per un telefono Android, forse come dispositivo Windows Phone potrebbe avere più senso.

Potrebbe essere un compito arduo

Detto questo, mentre vediamo il potenziale in un Windows Phone basato sull’intelligenza artificiale, potrebbe essere un compito arduo per Microsoft competere con Apple e Google al giorno d’oggi. Entrambi gli ecosistemi iOS e Android sono così consolidati che potrebbe essere difficile convincere gli utenti a passare a uno nuovo in cui le loro app preferite potrebbero non essere così prontamente disponibili.

Anche aziende come Huawei e il suo HarmonyOS hanno difficoltà a ottenere qualsiasi tipo di base degna di nota, ad eccezione della Cina, dove i servizi e i prodotti di Google sono in gran parte vietati per cominciare.

Torna alla realtà

In tutta onestà, non vediamo Microsoft rivisitare presto Windows Phone. L’azienda ha già le sue app e i suoi servizi disponibili sia su iOS che su Android, rendendo molto più facile la loro manutenzione e non devono spendere risorse aggiuntive per costruire una nuova piattaforma e sviluppare nuovo hardware.

Inoltre, alcuni dei prodotti Microsoft come Office sono così onnipresenti che se hai bisogno di accedervi mentre sei in movimento, puoi usarlo su un iPhone o un dispositivo Android che già possiedi, invece di dover acquistare nuovo hardware. Sarebbe fantastico se Microsoft decidesse di rilanciare Windows Phone e dargli un aggiornamento più moderno? Sì, ma realisticamente, non lo vediamo accadere presto, se non del tutto.