Mar. Mar 5th, 2024

Con l’avvicinarsi di Google I/O 2023, è solo una questione di tempo prima di vedere tutta la bontà tecnologica che Google ha in serbo per i fan di Pixel, gli appassionati di Android, nonché investitori e sviluppatori. Nonostante tutti i leak che abbiamo visto, possiamo scommettere che ci sono cose che ci sorprenderanno ancora una volta che la grande G farà i suoi annunci.

Detto questo, siamo qui per dare un’occhiata ad alcune delle cose che possiamo aspettarci di vedere al Google I/O, almeno dal punto di vista del consumatore: cominciamo!

La serie A continua a vivere

Il primo è il Pixel 7a, che a questo punto è caduto nell’oblio. Dopo che diverse foto, specifiche e dettagli sul telefono sono stati condivisi online, sembra che sappiamo già tutto sul dispositivo. Ovviamente niente è ufficiale fino a quando Google non lo dirà, ma data l’accuratezza delle persone coinvolte nelle fughe di notizie, va detto che c’è una possibilità piuttosto grande che queste finiscano per essere confermate.

In ogni caso, i punti salienti del dispositivo includono alcuni grandi miglioramenti rispetto al Pixel 6a, tra cui un display a 90 Hz, una fotocamera principale più grande da 64 MP, il chipset Tensor G2 di Google, 8 GB di RAM e la ricarica wireless. Questi nuovi aggiornamenti servono solo a confondere il confine tra il 7a e il 7, l’ultimo dei quali condivide alcune somiglianze con il prossimo telefono di fascia media.

Divertimento pieghevole

Credito immagine – Evan Blass

Dovrebbe anche fare il suo debutto al Google I/O Il primo dispositivo pieghevole di Google – Pixel Fold è progettato per affrontare dispositivi pieghevoli concorrenti come i dispositivi Galaxy Z Fold di Samsung e persino voci di Oppo e Honor. Detto questo, non è stato risparmiato dalle fughe di notizie online e abbiamo alcuni indizi su quali segreti potrebbe nascondere al suo interno.

Riflessioni criptiche a parte, è molto probabile che il dispositivo venga fornito con il SoC Tensor G2 di Google, insieme a 12 GB di RAM, fino a 512 GB di memoria interna e una batteria da 4.821 mAh. Viene inoltre fornito con una configurazione della fotocamera che incorpora il design visto sui telefoni Pixel della linea principale, oltre alle fotocamere selfie esterne e interne. Ci sono voci secondo cui potrebbe essere pronto per il mercato in un secondo momento, ma lo sapremo per certo durante l’evento stesso.

Serie Pixel 8

Mentre il Pixel 8 e 8 Pro sono stati rivelati al pubblico anche tramite perdite di design, c’è ancora molto di più che non sappiamo sui prossimi telefoni di punta della linea principale di Google, oltre a un design familiare con dimensioni del display forse più piccole. Una cosa certa, però, è che la terza iterazione del SoC Tensor di Google molto probabilmente alimenterà la serie Pixel 8 e potremmo ricevere un’anteprima da Google su quando possiamo aspettarci il lancio delle ammiraglie Pixel di quest’anno.

Parliamo di Tablet

Originariamente preso in giro alla conferenza Google I/O dello scorso anno, il Tablet Pixel è una sorta di ritorno per Google, il cui ultimo tablet con marchio Pixel è stato interrotto diversi anni fa (senza contare i dispositivi Nexus). Il tablet dovrebbe essere lanciato come una sorta di dispositivo ibrido, con un componente aggiuntivo dock che può trasformarlo in un assistente domestico intelligente simile ai prodotti Nest Hub di Google. Google ha menzionato in precedenza che il dispositivo dovrebbe essere lanciato quest’anno, quindi è molto probabile che vedremo maggiori dettagli sulla sua disponibilità, sui prezzi e sulle funzionalità durante il Google I/O.

Android e intelligenza artificiale

Ultimo ma non meno importante in questo elenco è Android 14, che è ancora attualmente nella sua fase beta. Indipendentemente da ciò, Google è tenuta a fornirci aggiornamenti su quali funzionalità aspettarsi una volta che la versione pubblica si farà strada sui dispositivi delle persone, comprese le nuove fantastiche funzionalità che sono state introdotte in Android 14.

Naturalmente, è anche molto probabile che riceveremo aggiornamenti sugli sforzi di Google nella ricerca e nello sviluppo dell’IA, dopo il rilascio di Bard un paio di mesi fa. L’IA è stata sotto i riflettori quest’anno per quanto riguarda la tecnologia mainstream, e dovrebbe essere molto interessante vedere quali nuovi trucchi Google ha nella manica nel settore dell’IA mentre si scontra con concorrenti come Microsoft.

L’I/O di Google è programmato per andare in diretta il 10 maggio e si terrà tramite un evento di persona e anche in live streaming. In ogni caso, saremo sicuri di fornire aggiornamenti sull’evento, annunci di prodotti e altre possibili sorprese che avremo il giorno della conferenza.