Sab. Mag 18th, 2024

Molti servizi di messaggistica oggigiorno supportano la crittografia end-to-end. L’unico problema è che richiede che gli utenti utilizzino lo stesso servizio, il che significa che gli utenti di WhatsApp dovranno inviare messaggi a un altro utente di WhatsApp se vogliono godere della sicurezza e della privacy offerte dalla crittografia end-to-end.

Questo crea un problema perché non tutti utilizzano lo stesso servizio di messaggistica, ma è qualcosa che Google spera di risolvere. La società ha annunciato che supporterà Messaging Layer Security (MLS), il che significa sostanzialmente che i messaggi inviati dagli utenti iMessage agli utenti RCS rimarranno crittografati end-to-end.

“Garanziando una barra di sicurezza e privacy uniformemente elevata di cui gli utenti possono fidarsi, MLS aprirà un enorme campo di nuove opportunità per gli utenti e gli sviluppatori di servizi di messaggistica interoperabili che lo adottano. Questo è il motivo per cui intendiamo integrare MLS in Google Messages e supportarne l’ampia distribuzione in tutto il settore rendendo open source la nostra implementazione nella base di codice Android”.

Detto questo, gli iPhone di Apple devono ancora supportare/adottare RCS. Ciò è in gran parte dovuto al fatto che iMessage viene visto come una funzionalità esclusiva e Apple fa affidamento su di esso in una certa misura per attirare gli utenti a salire a bordo del carrozzone iOS. Google ha a lungo fatto una campagna affinché Apple supporti RCS, ma non siamo sicuri che ciò accadrà presto.

Fonte: Google