Lun. Mar 4th, 2024

Per prevedere meglio il tempo, è necessario raccogliere e elaborare molti dati atmosferici e tutta questa elaborazione richiede molto tempo. Ciò significa che durante un giorno, questi numeri possono essere elaborati solo un certo numero di volte e, nel momento in cui vengono consegnati agli utenti, potrebbero non essere aggiornati in base ai dati più recenti.

È qui che entra in gioco l’uso dell’apprendimento automatico, ed è qualcosa che Google sta implementando nella sua app Meteo in una nuova funzionalità chiamata “Nowcast”. Google in realtà ha svelato la tecnologia alcuni anni fama ora viene finalmente utilizzato nella sua app Meteo.

Credito immagine – 9to5Google

I dati vengono estratti da varie fonti, come i dati Multi-Radar/Multi-Sensor System (MRMS) e High-Resolution Rapid Refresh (HRRR) della National Oceanic and Atmospheric Administration, per esempio. Verrà aggiornato più volte all’ora, il che significa che può fornire previsioni meteorologiche molto vicine e semi-accurate per gli utenti.

Il Nowcast verrà visualizzato in cima alle previsioni regolari dove, ad esempio, può dire agli utenti se sta per piovere presto, se sarà leggero o pesante e mostrare agli utenti una sequenza temporale dei vari stati di pioggia. In realtà è piuttosto interessante e se sei una persona che si affida un po’ alle informazioni meteorologiche, allora questo potrebbe tornare utile. Al momento la funzione è disponibile solo negli Stati Uniti continentali e per dispositivi come Pixel Tablet e Pixel Fold, ma si spera che presto si espanda a più regioni.

Fonte: 9to5Google