Dom. Lug 21st, 2024
Honor Magic V2 RSR Porsche Design Recensione: il pieghevole più elegante che il denaro possa comprare

Con così tanti smartphone Android sul mercato oggigiorno, è difficile trovare un dispositivo che si distingua davvero. Naturalmente, il telefono che acquisti deve corrispondere alle tue priorità. Per me, questo di solito significa che sto cercando qualcosa con un livello software pulito e un’ottima esperienza con la fotocamera, ma con così tante opzioni al giorno d’oggi, c’è qualcosa per tutti.

Puoi acquistare un telefono da gioco con illuminazione RGB e una ventola per il raffreddamento attivo, oppure potresti acquistare un telefono di fascia media con particolare attenzione al valore e alle prestazioni. Ma se vuoi dare il massimo, Honro spera che tu dia un’occhiata al nuovo Honor Magic V2 RSR Porsche Design, un dispositivo che combina lo smartphone pieghevole più sottile al mondo con spunti di design inclusi da uno dei miei marchi automobilistici preferiti.

Specifiche

  • Display copertina: 6,43 pollici, 120 Hz, 1060 x 2376 pixel
  • Display interno: 7,92 pollici, 120 Hz, 2156 x 2344 pixel
  • Processore: Qualcomm Snapdragon 8 Gen 2
  • RAM: 16GB
  • Spazio di archiviazione: 1 TB
  • Androide 13
  • Fotocamere posteriori: 50MP (primaria), teleobiettivo 20MP 2,5x), 50MP (ultrawide)
  • Fotocamera per selfie: 16MP
  • Batteria: carbonio siliconico da 5.000 mAh
  • Ricarica: cablata 66 W

Prezzo

Di solito lascio il prezzo del telefono alla fine delle mie recensioni, ma penso che questa sia una delle poche recensioni che necessita di un contesto aggiuntivo all’inizio.

La disparità di prezzo tra il normale Honor Magic V2 e la versione Porsche Design RSR presenta un curioso caso di introspezione. Mentre entrambi i telefoni vantano lo stesso hardware di base, principalmente il potente processore Snapdragon 8 Gen 2, impressionanti display OLED LTPO e un potente sistema a tripla fotocamera, la variante Porsche Design comporta un pesante premio di € 1000.

Esatto, il Porsche Design Honor Magic V2 RSR ti costerà la bella cifra di € 2699

In definitiva, la scelta tra i due è una danza tra l’apprezzamento della tecnologia all’avanguardia a un prezzo competitivo e il concedersi l’esclusività e il prestigio associati a un marchio di lusso ben riconosciuto.

Progetto

L’Honor Magic V2 RSR Porsche Design non è solo un telefono; è una lettera d’amore all’iconica Porsche 911. Ogni dettaglio parla della leggendaria auto sportiva, dalla forma del telefono ai suoi materiali.

Capovolgilo e troverai lo spirito della 911 inciso sul retro del telefono. A differenza della sua controparte standard, la versione Porsche Design vanta una linea elegante e pannello posteriore in fibra di vetro, che ricorda i materiali leggeri e aerodinamici utilizzati nella costruzione dell’auto. Ciò non solo evoca l’eredità della 911, ma contribuisce anche al peso e alla sensazione confortevoli del telefono.

Ma l’omaggio va oltre i materiali. Guarda più da vicino e vedrai il linea di volo caratteristica Porsche, un elemento di design sottile ma potente che corre lungo tutta la parte posteriore del telefono. Proprio come l’iconica curva che definisce la silhouette della 911, la linea di volo del telefono aggiunge un tocco di eleganza, assicurando che si distingua dalla massa.

Il modulo fotocamera in vetro asimmetrico sfoggia una cornice in titanio, che gli conferisce un aspetto sportivo, a differenza della forma rettangolare standard Hnor presente sull’originale.

È un telefono che trasuda raffinatezza senza essere ostentato, un riflesso della capacità del 911 di fondere potenza e stile sobrio.

In sostanza, l’Honor Magic V2 RSR Porsche Design è più di un semplice telefono; è un inizio di conversazione, un modo per mostrare il tuo apprezzamento per il design senza tempo e l’eredità della Porsche 911, il tutto condensato in un dispositivo mobile potente e innovativo.

Come l’originale, questo telefono è incredibilmente leggero e sottile, grazie al magnetetelaio e cerniera in lega di alluminio. Quando è chiuso, il dispositivo ha uno spessore di soli 9,9 mm e i 234 grammi potrebbero facilmente farti pensare che hai in mano uno smartphone tradizionale piuttosto che un pieghevole.

L’unico inconveniente nel design e nella qualità costruttiva è dovuto all’omissione di una classificazione IP ufficiale. Questo non è troppo raro per uno smartphone pieghevole, ma abbiamo iniziato a vederlo da Samsung e da alcuni altri attori del segmento poiché i dispositivi pieghevoli hanno bisogno della massima protezione possibile dagli elementi se vuoi che sopravvivano più di un anno. o due.

Esperienza di unboxing

La confezione del telefono è ben curata e si adatta al posizionamento premium del telefono. L’inclusione di una custodia Porsche Design, due caricabatterie, due cavi, uno stilo e la sua custodia dedicata dipinge l’immagine di un pacchetto completo e lussuoso, giustificando potenzialmente il prezzo più alto del telefono per coloro che apprezzano tali extra.

È un po’ insolito dal momento che la maggior parte dei telefoni non ne viene nemmeno fornita al giorno d’oggi, ma Honor presume che chi acquisterà questo telefono viaggerà regolarmente dal Regno Unito all’Europa.

La custodia in pelle cucita incredibilmente sottile che si abbina all’estetica del deisgn del telefono. A differenza di molte custodie preconfezionate con i telefoni al giorno d’oggi, questa è l’unica che ho effettivamente utilizzato quotidianamente. Dato che il telefono è già così sottile, non ti accorgi dell’ingombro extra, ma voglio anche assicurarmi di mantenere l’Honor Magic V2 RSR in ottime condizioni il più a lungo possibile.

Software

Sebbene l’Honor Magic V2 RSR Porsche Design vanti un hardware impressionante e un design lussuoso, l’esperienza software non è all’altezza delle aspettative, sollevando preoccupazioni per un telefono così costoso.

Uno dei problemi principali è che il telefono funziona con Magic OS 7.2 basato su Android 13, posizionandolo dietro l’attuale Android 14 offerto da molti concorrenti. Sebbene Honor prometta un aggiornamento ad Android 14, questo utilizza uno dei suoi tre principali aggiornamenti del sistema operativo, lasciandolo meno a prova di futuro rispetto ad altri flagship.

Al di là della versione obsoleta, c’è semplicemente una mancanza di rifinitura in Magic OS rispetto alle opzioni concorrenti come Pixel UI di Google o One UI di Samsung.

In aggiunta alle preoccupazioni, Magic OS 7.2 ha ancora una forte somiglianza con l’EMUI di Huawei. Anche il tutorial per l’utilizzo dei gesti di navigazione sullo schermo è ancora la copia uno per uno di Huawei, così come il gesto poco intuitivo di pizzicare sulla schermata iniziale per cambiare lo sfondo o aggiungere widget. Il problema funzionale peggiore che ho con l’interfaccia utente è che non puoi scorrere verso il basso sulla schermata iniziale per accedere alle notifiche. Invece, devi raggiungere fino alla parte superiore dello schermo, rendendolo una grande seccatura per un telefono grande come questo. Il resto delle mie lamentele sono puramente superficiali, ma penso che sia qualcosa che debba essere affrontato poiché l’aspetto generale della skin software di Honor sembra ancora quella del 2018.

Rispetto a Samsung e OnePlus, l’esperienza software dell’Honor Magic V2 RSR Porsche Design presenta uno svantaggio significativo. La versione obsoleta, la mancanza di rifinitura e la somiglianza con il software Huawei potrebbero essere un problema per gli utenti che danno priorità a un’esperienza software fluida, intuitiva e a prova di futuro.

Macchine fotografiche

Se stai cercando un buon telefono con fotocamera a tutto tondol’Honor Magic V2 RSR Porsche Design sembra offrire prestazione competente con il suo versatile sistema di fotocamere e una discreta qualità dell’immagine. Tuttavia, per gli utenti che danno priorità eccezionali capacità della fotocameraquesto telefono potrebbe non essere il principale contendente, soprattutto considerando il prezzo elevato.

Quando paghi quasi $ 3.000 per uno smartphone, meriti un sistema di fotocamere in grado di competere con dispositivi del calibro di Pixel 8 Pro o iPhone 15 Pro Max.

Il telefono vanta un versatile sistema di fotocamere con un sensore principale da 50 MP, un sensore ultrawide da 50 MP e un teleobiettivo da 20 MP con zoom ottico fino a 2,5x e digitale 10x. Ciò consente una certa flessibilità nell’acquisizione di scatti, ma essere limitati a solo uno zoom 2,5x è inaccettabile al giorno d’oggi in cui disponiamo di smartphone pieghevoli che offrono uno zoom fino a 5x.

I risultati finali sono adeguati per l’utente medio, con la fotocamera selfie da 16 MP che ha prestazioni notevolmente peggiori rispetto alle fotocamere posteriori. Se non ti piace la tonalità di colore eccessivamente saturata delle impostazioni predefinite, ci sono molti filtri colorati preimpostati tra cui scegliere che potrebbero fornirti risultati migliori.

Pensieri finali

Anche se l’Honor Magic V2 RSR Porsche Design vanta un design lussuoso, un display all’avanguardia e specifiche potenti, il suo prezzo sbalorditivo di 2700 euro solleva interrogativi significativi per gli acquirenti attenti al valore. Questo costo elevato lo colloca in una lega diversa rispetto a OnePlus Open, che offre funzionalità simili a livello di punta a un prezzo significativamente più basso.

Per me, il problema principale dipende dall’esperienza del software. Tutto ciò potrebbe cambiare nei prossimi mesi poiché Honor ha rilasciato Magic OS 8.0 su questo e altri dispositivi della sua gamma, ma onestamente non sono rimasto così colpito dalla nuova build che ho testato sulla variante globale di Honor Magic 6 Pro.

Pertanto, a meno che non apprezzi specificamente il file Marchio Porsche Design, fattore di forma pieghevole unico e sono a loro agio con il prezzo elevato, l’Honor Magic V2 RSR Porsche Design potrebbe non essere la scelta più pratica. OnePlus Open, o anche altri telefoni non pieghevoli di fascia alta, potrebbero offrire un valore migliore per la maggior parte degli utenti. Tuttavia, se le caratteristiche uniche e gli elementi di lusso sono altamente desiderati, la decisione finale dovrebbe essere basata sulle priorità individuali e su considerazioni di budget.