Mar. Mar 5th, 2024

Quando smartphone come la prima coppia di iPhone e i primi telefoni Android hanno fatto il loro debutto sulla scena diversi anni fa, c’erano pochi dubbi sull’attrattiva di poterci giocare. Dopotutto, le persone hanno i loro telefoni con sé quasi sempre e, data la popolarità dei giochi portatili, è stato un gioco da ragazzi.

Detto questo, tuttavia, sono passati diversi anni dall’iPhone di prima generazione e dall’HTC Dream, e gli smartphone si sono evoluti nel corso degli anni per essere in grado di ospitare giochi ad alta intensità grafica con un gameplay più complesso e simili, al punto che erano in grado di tanto in tanto dominano i sistemi di gioco portatili dedicati in termini di vendite. Solo nel 2022, si stimava che il mercato dei giochi mobili avrebbe portato circa 136 miliardi di dollari di profittiPer esempio.

Avendo posseduto diverse console Nintendo e Sony nel corso degli anni, oltre a un sacco di arretrati attuali su Steam e Xbox (con mio grande peccato), mi avvicino a questo articolo con alcune ovvie riserve, dato che gioco principalmente su sistemi dedicati. Da un lato, ho ancora alcune preoccupazioni su come il gioco mobile abbia cambiato l’atteggiamento e il panorama nei confronti del gioco in generale, ma allo stesso tempo i numeri parlano da soli.

Ad esempio, la continua popolarità dei giochi per dispositivi mobili ha portato a un aumento di eventi esclusivi, tornei e simili, e ha aumentato anche il tasso di adozione degli smartphone. Ciò ha senza dubbio influenzato l’industria delle console, ma questa tendenza è destinata a continuare nei prossimi anni? Diamo un’occhiata ad alcuni fattori.

  • 5 fantastici giochi di ruolo di qualità console per Android
  • Le migliori console portatili da acquistare nel 2023

Hardware e accesso istantaneo

Inutile dirlo più persone avranno accesso a uno smartphone che possiederà una console. Poiché i telefoni cellulari sono diventati praticamente una necessità in questi giorni, c’è più incentivo per un acquirente occasionale ad acquistare uno smartphone rispetto a una console di gioco dedicata, dal momento che il primo ha più funzionalità in termini di comunicazione, accesso ai social media, spesso a un prezzo più conveniente.

In regioni come il sud-est asiatico (dove il mobile gaming è diventato immensamente popolare), non è raro vedere più persone giocare su un telefono che su una console: la ricerca mostra che Indonesia, Malesia, Tailandia, Vietnam, Singapore e Filippine sono fortemente investiti nei giochi per dispositivi mobili nel sud-est asiatico. Forse si potrebbe dire che in questo contesto, più persone avrebbero giocato su uno smartphone che su un sistema di gioco dedicato: abbiamo persino visto aziende produrre smartphone puramente orientati al gioco, che il più delle volte sono stati impressionanti per quanto riguarda le specifiche riguardano.

Va anche detto che molti giochi per dispositivi mobili sono ottimizzati per funzionare con una varietà di smartphone e persino con telefoni di fascia bassa con 4 GB di RAM possono ancora in qualche modo eseguire giochi con una grafica relativamente pesante (a scapito delle prestazioni), che riduce la barriera all’ingresso. Nel caso di smartphone più premium, funzionalità come il Ray-tracing sono attualmente in fase di sviluppo per funzionare perfettamente con i dispositivi mobili, il che significa che i giocatori hanno già tra le mani un dispositivo di gioco portatile ricco di funzionalità.

Sono fattori come questi che riducono la necessità di un costoso PC da gioco, ad esempio, perché alla fine tutto ciò che conta per un giocatore su smartphone è l’accesso di base ai videogiochi, molti dei quali sono gratuiti sui dispositivi mobili, il che ci porta al nostro prossimo argomento.

Qualità e Monetizzazione

Forse si potrebbe dire dove una certa quantità di giochi per dispositivi mobili inciampa è per quanto riguarda la qualità complessiva. Mentre la percezione del valore di un gioco è spesso soggettiva, c’è uno stigma generale tra la folla di giocatori “hardcore” quando si tratta di come i giochi per dispositivi mobili sono generalmente visti.

Nel corso degli anni, i giochi per dispositivi mobili hanno avuto la sfortuna di essere sinonimi di termini come “acquisti in-app”, “pay-to-win” e altri metodi simili che sembrano privilegiare il prosciugamento del portafoglio di un giocatore invece di fornire un servizio competente e coinvolgente. esperienza di gioco, spesso a scapito della qualità. Tuttavia, questo non sembra aver turbato molti giocatori, che apparentemente stanno bene versando tonnellate di denaro nel loro gioco, o semplicemente hackerando il software solo per ottenere un vantaggio sugli altri giocatori.

“Dead Space Mobile” ha portato l’intera esperienza di Dead Space sugli schermi mobili.

Ovviamente, non è sempre stato così, poiché giochi come Genshin Impact dimostrano che è possibile trovare un giusto equilibrio tra il modo in cui i giochi vengono monetizzati e la quantità di rifinitura ed esperienza che si potrebbe ottenere investendo tempo e fatica in un gioco “tecnicamente”. gioco gratis. D’altra parte, tuttavia, i giochi di questa natura sono piuttosto rari e la maggior parte dei giochi ricorre ancora al bombardamento degli utenti con pubblicità, token di blocco temporale e simili.

Per essere onesti, questa è una strategia di prezzo che è stata trasferita anche ai giochi per console, specialmente con la proliferazione di DLC, pass stagionali e così via. Tra i lati positivi, tuttavia, la maggior parte dei giochi per console ti offre ancora l’intera avventura con un singolo acquisto, senza la necessità di una connessione online costante e con zero pubblicità e quant’altro.

  • 5 migliori alternative a Diablo Immortal se odi le microtransazioni
  • 5 fantastici giochi di corse per Android

Port, spin-off e il cloud

Tuttavia, non tutti i giochi per dispositivi mobili sono simulatori di tocchi pieni di pubblicità: nel corso degli anni, abbiamo assistito a un sacco di studi e sviluppatori che trasferiscono giochi di qualità per console direttamente su piattaforme mobili e sviluppano persino titoli spin-off pensati esclusivamente per veloci, due sessioni di gioco della durata di un minuto. Abbiamo visto artisti del calibro di XCOM 2, Star Wars KOTOR e persino i classici giochi di Final Fantasy farsi strada sui telefoni cellulari, offrendo agli utenti l’accesso a una dimensione completamente nuova del gioco portatile. Se mai ci fosse un caso per i giochi mobili, personalmente penso che “più porte per console” sia la strada da percorrere.

Gli sviluppatori hanno anche dimostrato che è possibile realizzare giochi spin-off utili basati su franchising consolidati. Prendi Nintendo, ad esempio: la ricerca ha dimostrato che il suo gioco per dispositivi mobili “Fire Emblem Heroes” (uno spin-off del popolare franchise Fire Emblem) è stato ampiamente redditizio, eclissando persino altri giochi per dispositivi mobili Nintendo come Mario Kart Tour e Super Mario Run . Ci sono state persino voci secondo cui Nintendo formerà uno studio focalizzato esclusivamente sullo sviluppo di titoli per dispositivi mobili: in breve, i giochi per dispositivi mobili non devono fare schifo.

Xbox Game Pass One Plus 9

Mentre la piattaforma di gioco cloud Stadia di Google ha fallito, altri come il servizio di gioco Xbox Cloud di Microsoft sono rimasti popolari.

Sebbene sia ancora agli inizi, il gioco basato su cloud è un altro approccio di cui gli sviluppatori mobili possono trarre vantaggio. L’improvviso afflusso di sistemi portatili basati su cloud come il palmare Logitech G, il palmare Razer, i controller per telefoni wireless e i servizi di cloud gaming rendono in qualche modo possibile il gioco AAA in movimento. Diciamo “un po’” perché ci sono alcuni inconvenienti come la velocità dei dati, la latenza e persino gli schemi di controllo che influiscono sull’esperienza complessiva soprattutto su un dispositivo mobile, ma saremmo dannati se neghiamo il potenziale di miglioramento – dopo tutto, un molti di noi hanno sognato di accedere ai nostri amati titoli di successo per console in movimento.

Pensieri finali

Alla fine della giornata, giocare su un display a grandezza naturale con controlli adeguati, latenza zero e audio e video di prim’ordine ha ancora un fascino innegabile. Sebbene non ci siano dubbi sul fatto che i giochi per dispositivi mobili abbiano raggiunto popolarità e profitti, penso che sia sicuro affermare che ci sarà sempre un mercato per le console di gioco dedicate. La popolarità di PS5 e persino i forti numeri di vendita di Nintendo Switch dimostrano ancora che l’approccio più “classico” al gioco può ancora coesistere con piattaforme più recenti, e alla fine siamo noi consumatori ad essere i vincitori.

E tu? Fateci sapere i vostri pensieri nei commenti qui sotto!