Sab. Gen 28th, 2023
Samsung’s self-repair program might soon be extended to more devices

Con il forte movimento del diritto alla riparazione, ha spinto aziende come Samsung a lanciare i propri programmi di autoriparazione in cui i clienti possono accedere a strumenti, componenti e manuali in modo che possano eseguire le proprie riparazioni se lo desiderano. o consentire alle officine di riparazione di terze parti di eseguire riparazioni utilizzando componenti originali.

Al momento il programma copre solo gli smartphone dell’azienda, ma secondo a domanda di marchio depositata nell’UE, sembra che Samsung potrebbe prendere in considerazione l’estensione del programma per coprire più dispositivi come smartwatch e auricolari. È stato anche suggerito che Samsung potrebbe lavorare su un’app mobile che aiuterà a guidare gli utenti attraverso il processo.

È interessante se Samsung estendesse questo programma per coprire i dispositivi non smartphone. Una delle lamentele che molte persone hanno riguardo ai dispositivi più piccoli come gli auricolari è che non è così facile da riparare come uno smartphone, il che di solito significa che quando è rovinato, gli utenti finiscono per acquistare un nuovo modello invece di riparare quello vecchio.

Se il programma di autoriparazione si estendesse davvero ai dispositivi indossabili e agli auricolari, potrebbe fare molto per aiutare gli sforzi ecologici di Samsung, consentendo agli utenti di ottenere più vita dai propri dispositivi. Nota che Samsung non ha ancora annunciato nulla, ed è possibile che la formulazione nella domanda di marchio fosse solo per coprire le loro basi, quindi dovremo solo aspettare e vedere.

Fonte: SamMobile