Ven. Giu 21st, 2024
Il prossimo passo nella tecnologia delle batterie per smartphone: l’energia nucleare!

Le batterie dei nostri smartphone oggigiorno durano circa un giorno, forse due al massimo. Ci sono alcuni rari casi di telefoni che contengono batterie pazzesche, ma questi sono i valori anomali. Recentemente la startup cinese Betavolt Technology ha ha presentato una nuova batteria che è alimentato dalla tecnologia nucleare.

Il concetto di energia nucleare esiste da decenni, ma vederlo miniaturizzato nella tecnologia di consumo è sorprendente. IL l’azienda afferma di essere riuscita a miniaturizzare 63 isotopi nucleari in un modulo più piccolo di una moneta!

Con questa quantità di energia, la batteria può produrre fino a 100 microwatt di potenza e una tensione di 3 V. L’azienda stima che la sua tecnologia delle batterie nucleari potrebbe in teoria consentire di generare energia sufficiente per 50 anni senza ricarica.

Potresti essere preoccupato per la sicurezza della tecnologia nucleare che hai in tasca, ed è giusto che sia così. Secondo Betavolt, la batteria utilizza un design a strati che la proteggerà dal fuoco e dalle esplosioni dovute a forze improvvise, come la caduta. Ha anche temperature operative che vanno da -60°C a 120°C.

Sulla carta tutto ciò sembra piuttosto eccitante. Se vedremo o meno questa tecnologia commercializzata e utilizzata nei nostri gadget quotidiani è una storia diversa.

Il post Il prossimo passo nella tecnologia delle batterie per smartphone: l’energia nucleare! è apparso per la prima volta su MagicTech.