Ven. Apr 12th, 2024
Microsoft Powers Up Mobile Apps with AI Integration

Il bello della moderna tecnologia intelligente è che gli utenti hanno un’ampia scelta di scelte quando si tratta di quali servizi software desiderano utilizzare sui propri dispositivi, che si tratti di Google, Apple e altri. Pertanto, Microsoft ha recentemente annunciato che offrirà agli utenti di smartphone la possibilità di iscriversi alla nuova app Bing, solo pochi giorni dopo la grande novità riguardante la sua infusione di Chat GPT con i suoi servizi software.

Disponibile per dispositivi mobili, l’app mobile Bing offre agli utenti un’esperienza elegante con un’interfaccia utente efficiente. Ad esempio, toccando l’icona Bing in basso si avvierà una sessione di chat, in cui gli utenti possono interagire con domande semplici o complesse e ricevere risposte e citazioni. Gli utenti possono anche scegliere come visualizzare i risultati delle query, ad esempio tramite elenchi puntati, testo o risposte semplificate. Secondo una dichiarazione di Yusuf Mehdi, Corporate Vice President & Consumer Chief Marketing Officer:

“In questo spirito di apprendimento e continuando a sviluppare nuove funzionalità, siamo entusiasti di condividere oggi la versione di anteprima delle nuove app per dispositivi mobili Bing ed Edge. Stiamo iniziando a implementare le incredibili funzionalità dei nuovi Bing e Edge sul tuo smartphone insieme ad alcune nuove entusiasmanti funzionalità, come l’input vocale. Inoltre, stiamo creando una nuova esperienza di chat, a partire da Skype, per migliorare le tue comunicazioni social con amici e familiari”.

La società ha anche annunciato la sua funzione Bing per Skype basata sull’intelligenza artificiale, che può fornire risposte in tempo reale alle domande degli utenti. Microsoft aggiunge che prevede di portarlo ad altre app di comunicazione, come Microsoft Teams. Gli utenti che attualmente utilizzano l’esperienza di anteprima di Bing potranno accedere a queste funzionalità a partire da oggi, anche se un disclaimer di Microsoft avvisa gli utenti che potrebbero incorrere in problemi di connettività.

Fonte: Microsoft