Dom. Lug 14th, 2024
Il nuovo aggiornamento Switch aggiunge modifiche alla modalità di sospensione e alle impostazioni della lingua

In un'epoca in cui l'e-commerce rappresenta la stragrande maggioranza del commercio online, l'onnipresente problema dello scalping è rimasto una spina nel fianco dei consumatori, ed è arrivato al punto in cui i clienti sono costretti a pagare prezzi ridicolmente alti. a causa della scarsità di prodotti, molti dei quali vengono spesso acquistati in massa per poi essere rivenduti a prezzi ingiusti nei mercati dell’usato.

Ciò vale anche per il mercato delle console per videogiochi e sembra che le aziende stiano diventando più consapevoli della situazione. Prendiamo ad esempio Nintendo: la veterana azienda di videogiochi ha recentemente annunciato che avrebbe adottato misure extra per prevenire (o almeno ridurre) lo scalping una volta che Switch 2 avrà fatto il suo debutto.

In una recente riunione degli azionisti, il presidente di Nintendo Shuntaro Furukawa ha risposto alle domande sui bagarini, affermando che l'azienda intende produrre abbastanza console per soddisfare la domanda, così i giocatori non saranno costretti ad acquistare console a prezzi esorbitanti da rivenditori che potrebbero approfittare della carenza di scorte.

Furukawa ha anche osservato che i problemi legati alla carenza di semiconduttori verificatisi qualche tempo fa non rappresentano più un problema.

Sebbene Nintendo non sia stata chiara su quando lancerà Switch 2, molti prevedono che potremmo vedere la console arrivare nel 2025. In base a tutto ciò che abbiamo sentito finora, sembra che l'azienda sia ben preparata per il lancio della console.

Fonte: Cronaca dei videogiochi