Lun. Mag 27th, 2024

È abbastanza sicuro affermare che i pieghevoli sono stati uno dei più grandi progressi che abbiamo visto nell’hardware degli smartphone negli ultimi anni e il fascino aggiunto di un display flessibile, sia nella forma che nella funzione, ha affascinato una base di utenti che continua crescere.

Detto questo, tuttavia, i dispositivi pieghevoli sono ancora sul lato più costoso del panorama dei telefoni Android, con dispositivi come il Samsung Galaxy Z Fold 4 che arrivano a $ 2000, se ottieni la versione massima: è come acquistare un laptop di fascia medio-alta. È in momenti come questi che potresti voler optare per un’alternativa più economica.

A proposito di questo, il Tecno Phantom V Fold mira a colmare questa lacuna in termini di convenienza. Se non hai familiarità con il marchio, non possiamo biasimarti: Tecno ha più di una presenza al di fuori degli Stati Uniti, principalmente per gli utenti Android nei mercati in via di sviluppo in altri continenti. Indipendentemente da ciò, il marchio ha ritenuto opportuno entrare nel competitivo mercato pieghevole: come è andata? Scopriamolo.

Design e schermi

Va detto che questa recensione ruoterà attorno a un tema principale, nello specifico il prezzo del Phantom V Fold. Non è esattamente un telefono economico di per sé, soprattutto perché viene venduto a circa $ 1000-1.100 al di fuori degli Stati Uniti. Rispetto ad altri dispositivi pieghevoli, tuttavia, è un po’ più conveniente, e questo può essere visto in alcuni dei suoi tratti hardware.

Il V Fold è costruito utilizzando una combinazione di un pannello posteriore in plastica, un frontale in Gorilla Glass e un display interno dotato di uno schermo in vetro flessibile ultrasottile. Riesce comunque ad avere un bell’aspetto grazie all’aggiunta di un telaio in alluminio che circonda l’intero dispositivo. La nostra unità di prova è dotata di un pannello posteriore testurizzato, anche se personalmente una finitura opaca sarebbe stata un po’ migliore.


Il display esterno ha prestazioni solide: è uno schermo LTPO AMOLED da 6,42 pollici con una risoluzione di 1080 x 2550 pixel, completo di una frequenza di aggiornamento di 120 Hz e fino a 100 nit di luminosità. Tuttavia, non esiste uno scanner di impronte digitali in-display, poiché il telefono utilizza invece uno scanner montato lateralmente.

Come con qualsiasi altro pieghevole, tuttavia, la star dello spettacolo è il display interno principale del Phantom V Fold: apri il dispositivo e sarai accolto da un display da 7,85 pollici, di tipo LTPO AMOLED simile allo schermo esterno del portatile. È ragionevolmente nitido con una risoluzione di 2000 x 2296 pixel e fluido grazie alla sua frequenza di aggiornamento di 120Hz – è anche luminoso con un massimo di 11oo nit di luminosità. Mettiamo in chiaro una cosa: lo schermo è più morbido del normale vetro e sì, c’è una piega, che potrebbe essere un problema per alcuni utenti.

Qualcosa da tenere in considerazione quando si utilizza il dispositivo è che non sembra essere in grado di mantenere le posizioni a metà piega, il che significa che dovrai utilizzare un accessorio aggiuntivo come una custodia dotata di supporto. Sfortunatamente non esiste una classificazione IP, quindi dovrai davvero tenere d’occhio il tuo dispositivo ed evitare ambienti rischiosi: è in momenti come questi che il prezzo del Phantom V Fold mostra, soprattutto rispetto alla forte concorrenza di Samsung, per esempio.

Interni e Software

A battere all’interno del Phantom V Fold c’è il SoC Dimensity 9000+ di MediaTek, uno dei migliori chipset mobili che abbiamo visto dal marchio negli ultimi anni. Il telefono è disponibile in due diverse configurazioni di archiviazione, che offrono la possibilità di scegliere tra 256 GB di memoria interna e 12 GB di RAM o 512 GB di memoria interna e 12 GB di RAM.

Il Dimensity 9000+ è per la maggior parte privo di problemi: è un chipset molto competente e 12 GB di RAM sono decisamente più che sufficienti per un dispositivo Android, che dovrebbe fornire agli utenti tutta la velocità di cui hanno bisogno per le attività quotidiane. Ci aspetteremmo che la maggior parte degli acquirenti di Phantom V Fold non veda l’ora di utilizzare il dispositivo per il consumo di contenuti Web, eBook o abbuffate di Netflix, ma neanche un po’ di gioco non farà male.

Dal punto di vista del software, il dispositivo viene fornito con Android 13 abbinato a Hi OS Fold 13, la skin Android personalizzata di Tecno. A seconda delle tue preferenze, questo può essere un rompicapo o una comodità aggiuntiva: ad esempio, ci sono una manciata di aggiunte all’interfaccia utente che non si trovano nelle versioni “più pulite” di Android come Pixel e simili, quindi c’è un po ‘ di app di terze parti preinstallate a bordo. Non uso davvero app come “Visha Player” o “Welife”, quindi le loro aggiunte al sistema operativo occupano solo spazio per me.

D’altra parte, questo ti offre alcune funzionalità ingegnose, come il metodo di gestione multischermo che ti consente di utilizzare le tue app tramite schermo diviso o picture-in-picture, o altri tocchi software come Social Turbo che aggiunge un po ‘ di funzionalità per app come WhatsApp. C’è persino Smart Touch, che consente agli utenti di estrarre istantaneamente il testo dalle pagine e dalle foto che vengono visualizzate sullo schermo.

Il telefono funziona con una grande batteria da 5.000 mAh che viene fornita con il supporto per la ricarica rapida da 45 W. C’è una mancanza di ricarica wireless qui, una sfortunata omissione dato lo spessore e il peso relativi del dispositivo che probabilmente avrebbero potuto ospitare la funzione. La durata della batteria è buona per un giorno e gli utenti più moderati potrebbero trovare un po’ di più da risparmiare. Naturalmente, fattori come l’elevata luminosità dello schermo, il tipo di app che esegui o i giochi giocheranno un fattore importante qui.

Prestazioni della fotocamera

Ci sono cinque fotocamere disponibili sul Tecno Phantom V Fold, che include a Fotocamera principale da 50 MP f/1.9, un teleobiettivo da 50 MP f/2.0 e un Obiettivo ultrawide da 13 MP f/2.2 che fa la maggior parte del lavoro pesante quando si tratta di foto e video. Ci sono due fotocamere selfie tra cui una Obiettivo da 16 MP sul display pieghevole e fotocamera da 32 MP sullo schermo esterno. La qualità video nel frattempo raggiunge il massimo con una risoluzione 4K a 60 fps.

Forse si potrebbe dire che le prestazioni della fotocamera sono un altro aspetto in cui il V Fold mostra la vera natura del suo prezzo: la qualità dell’immagine va bene per la maggior parte. Anche se qui non c’è nessuna fotografia computazionale in stile Pixel, le foto possono avere un bell’aspetto anche se la saturazione a volte lascia molto a desiderare. Scatta una foto in un ambiente ben illuminato e puoi ottenere una qualità decente dalla fotocamera.








Tuttavia, ci sono dei punti deboli nella qualità della fotocamera: gli scatti ultrawide tendono ad avere un aspetto confuso oltre a una tinta diversa dalla fotocamera principale, lo stesso si può dire per le foto in condizioni di scarsa illuminazione scattate in modalità notturna con pochissimo in il modo di illuminare. Per le foto frontali, i selfie sulla fotocamera del display anteriore hanno decisamente un aspetto migliore sulla fotocamera selfie interna, con dettagli più nitidi in confronto. Se apprezzi la fotografia del tuo smartphone sopra ogni altra cosa, dovrai essere molto paziente con Phantom V Fold, oppure puoi semplicemente passare al lato Google delle cose.

Pensieri finali

Con il Phantom V Fold, è chiaro che Tecno mirava a fornire agli utenti un dispositivo pieghevole più economico, che potesse fungere da allettante alternativa ai pilastri di Samsung e persino ai nuovi arrivati ​​come Google. I display nitidi, il chipset capace e la batteria decente a tutto tondo sono alcuni punti salienti del telefono e se stai cercando di risparmiare qualche centinaio di dollari, allora ti consigliamo di verificarlo.

Tuttavia, ci sono alcuni aspetti negativi del portatile e elementi come le prestazioni della fotocamera poco impressionanti, la versatilità piuttosto limitata dei display e la mancanza di disponibilità in Nord America serviranno come ostacoli per il Phantom V Fold. Dal punto di vista del software, abbiamo visto una migliore ottimizzazione pieghevole da Samsung e un approccio più snello e pulito da Pixel Fold. Questioni come queste dovranno senza dubbio essere prese in considerazione, soprattutto per gli acquirenti più esigenti.

Alla fine della giornata, però, un fatto rimane valido: il Tecno Phantom V Fold rimane una delle opzioni pieghevoli più economiche e, se sei disposto a trascurare i suoi limiti, allora avrai un dispositivo in grado di soddisfare ciò che desideri. bisogno e desideri da un telefono Android pieghevole, se puoi importarne uno, cioè.