Dom. Lug 14th, 2024
Attenzione alle banche ombra che assorbono più rischi

Sblocca gratuitamente l'Editor's Digest

Il miglior amico del gestore di capitali privati ​​in questi giorni è diventato il regolatore bancario. Il rafforzamento degli standard sui requisiti patrimoniali e sulle attività ponderate per il rischio sta costringendo gli istituti di deposito a fare scelte difficili sui loro bilanci.

In attesa dietro le quinte ci sono i Masters of the Universe. Le società di capitali privati, ad esempio, hanno acquisito portafogli di prestiti o iniettato capitale direttamente nelle banche per trarre vantaggio dalla crisi del settore bancario.

I gestori di asset alternativi hanno un altro asso nella manica più esotico: i “trasferimenti di rischio significativi” (SRT). In un SRT, una banca ottiene un alleggerimento del capitale trasferendo il rischio di un insieme di prestiti a una controparte di capitale privato. Spesso, in un accordo “sintetico”, i prestiti sottostanti rimangono in bilancio ma tramite l'uso di derivati ​​il ​​rischio di perdita viene trasferito.

In uno di questi SRT, l'unità di hedge fund di Blackstone ha assunto l'esposizione alle cosiddette “linee di sottoscrizione”, prestiti che finanziano temporaneamente la quota azionaria dei leverage buyout.

Mentre il rischio viene trasferito negli SRT, lo stesso vale per la ricompensa. Le società di capitali privati ​​ottengono quindi il lato positivo di queste attività di prestito, forse potenziate dalla leva finanziaria. In ambienti benigni, i rendimenti che queste società di capitali privati ​​opportunistiche guadagnano ottengono l'attenzione. Ciò che è meno compreso per ora è come eventuali perdite finali filtreranno attraverso il sistema finanziario.

Le banche dovrebbero essere caute nel sostenere rischi a causa della loro elevata leva finanziaria (attività su capitale proprio di 10:1 o più) e dei depositi che sono instabili in periodi di stress. I gestori patrimoniali teoricamente risolvono queste due sfide, sebbene con un costo del capitale più elevato.

Le negoziazioni SRT sono state tradizionalmente più popolari in Europa, secondo i dati della Bank of America compilati da KKR. Ma gli Stati Uniti stanno recuperando rapidamente, tra il malessere tra le banche regionali e gli effetti delle riforme finali di Basilea che potrebbero aumentare i requisiti patrimoniali per le banche statunitensi.

In Europa, questi accordi, di piccole dimensioni, si verificano da anni e ogni transazione viene esaminata dagli enti regolatori per garantire un effettivo trasferimento del rischio.

Ma il mercato statunitense si sta sviluppando rapidamente. Se le banche stesse stanno vendendo asset per soddisfare pesi di rischio più elevati, la domanda diventa perché stanno persino creando credito quando il detentore finale è una terza parte che non affronta vincoli simili. Le banche possono ancora generare commissioni dai clienti, ma non è chiaro se ciò sia sufficiente per generare un sano ritorno sul capitale proprio senza reddito da interessi netti.

I decisori politici stanno alimentando, direttamente o inavvertitamente, l'ascesa dei gestori patrimoniali finanziatori, le cui conseguenze non sono note.

[email protected]