Sarà un bel momento per i britannici quando i nuovi modelli di banconote entreranno in circolazione l’estate del prossimo anno. Saranno la prima valuta del Regno Unito a presentare un nuovo monarca, il re Carlo III, dal 1960.

I membri dell’International Bank Note Society, arbitri dell’eccellenza artistica nel piegare le cose, potrebbero essere meno impressionati. I capi di stato cambiano regolarmente in tutto il mondo. E la valuta inglese è piuttosto seria rispetto al denaro delle nazioni in via di sviluppo pieno di uccelli e fiori esotici.

L’IBNS ha il lodevole obiettivo di promuovere e celebrare le valute cartacee. Ce n’è ancora in abbondanza in circolazione, nonostante l’aumento dei pagamenti digitali.

In corsa per l’ultimo premio del 2022 c’è la banconota da $ 50 delle Barbados. La nuova repubblica del mondo si è separata dalla monarchia l’anno scorso, anche se la regina non ha mai partecipato ai suoi soldi.

Le banconote scozzesi hanno ottenuto grandi consensi dai membri dell’IBNS, ricevendo il maggior numero di nomination negli ultimi due decenni. Il fatto che tre banche scozzesi abbiano il diritto di emettere banconote aumenta le possibilità del paese.

Il valore nominale conta poco per i collezionisti di banconote rispetto alla rarità. I collezionisti cercheranno i numeri di serie più bassi dalla tiratura iniziale AA01 delle banconote King Charles III. La prima e la seconda nota più ambite e preziose della corsa restano con la famiglia reale. Seguiranno uno ciascuno per il primo ministro, il cancelliere e il governatore della Banca d’Inghilterra e altri alti.

I fortunati potenziali collezionisti potrebbero accaparrarsi un numero di serie basso come 10 o 11 alla normale asta di beneficenza tenuta dagli specialisti numismatici Spink nel periodo del rilascio della nota.

Vale la pena fare un po’ di fretta. Una rara banconota numero cinque, donata dal governatore Andrew Bailey, dalla prima tiratura di nuove banconote polimeriche da £ 50 della BoE è stata recuperata £ 13.000 nel 2021. Ciò ha stabilito un record per una nuova uscita britannica, secondo il suo proprietario, Simon Narbeth, un commerciante di banconote .

Per fare soldi veri, bisogna trovare le note finali con la regina Elisabetta II. La cifra e il numero di serie, forse fino a 999.999, rimangono entrambi sconosciuti. Il più raro e il più prezioso di questi sarà anche trattenuto dalla banca centrale per un’asta di beneficenza. Il resto potrebbe rivelarsi denaro facile per i collezionisti che gli danno la caccia.