Gio. Mag 23rd, 2024
I proprietari di Asda hanno accumulato passività per 1,5 miliardi di sterline per finanziare l'accordo sulla stazione di servizio

Sblocca gratuitamente il Digest dell'editore

I proprietari di Asda hanno creato quasi 1,5 miliardi di sterline di nuove passività che non vengono conteggiate nei dati principali del debito della catena di supermercati per finanziare l'acquisizione di un'attività di stazioni di servizio che controllano anch'esse.

L'anno scorso Asda ha annunciato un'acquisizione da 2 miliardi di sterline delle attività britanniche e irlandesi di EG Group. Entrambe le aziende sono di proprietà della società di private equity TDR Capital e dei fratelli miliardari Issa.

Mentre Asda ha descritto l’accordo EG come “leverage neutral” – nel senso che non aumenterebbe il suo rapporto debito/utili – i documenti che accompagnano una nuova vendita di obbligazioni mostrano che ciò è stato ottenuto creando altre forme di passività che non contano ai fini dei suoi 4,84 miliardi di sterline. carico di debito.

Ciò includeva la raccolta di 646 milioni di sterline dalla vendita di proprietà e dalla loro locazione, 400 milioni di sterline da prestiti contro affitti fondiari e ulteriori 401 milioni di sterline da un prestito azionario che ha riciclato i proventi di una precedente transazione immobiliare.

Questi accordi sono avvenuti tutti l’anno scorso e si aggiungevano a un prestito di 684 milioni di sterline da parte della società di capitale privato Apollo, che contava ai fini delle cifre del debito di Asda.

Le transazioni sono gli ultimi esempi dell’ingegneria finanziaria che TDR e i fratelli Issa hanno utilizzato per costruire la loro attività di vendita al dettaglio e di pompe di benzina, dopo aver acquistato Asda nel 2021.

I proprietari hanno precedentemente sottoposto al controllo del parlamento metodi di finanziamento come l’utilizzo di prestiti interaziendali per ridurre al minimo i contributi azionari e il prestito da EG Group per acquistare jet privati.

Le transazioni hanno anche fatto salire i costi annuali degli interessi di Asda, da 317 milioni di sterline nel 2021 a 429 milioni di sterline nel 2023. Gli analisti della società di ricerca CreditSights hanno previsto che l’onere annuale dei debiti e dei canoni di locazione del gruppo potrebbe salire a 530 milioni di sterline, affermando che la sua rendicontazione finanziaria “oscura il peso crescente” dei contratti di locazione.

Nel suo ultimo anno sotto il precedente proprietario Walmart, Asda non ha avuto pagamenti di interessi esterni e solo 67 milioni di sterline di canoni di locazione annuali, mostrano i documenti obbligazionari. Walmart ha tuttavia prelevato ingenti dividendi dall’attività nel corso dei suoi circa 20 anni di proprietà.

Asda ha dichiarato al MagicTech che la “struttura del [EG] dell'accordo è stato chiaramente comunicato a tutti gli stakeholder finanziari in quel momento”, che la sua rendicontazione finanziaria era “molto coerente” e seguiva una convenzione contabile che prevedeva la sottrazione dei pagamenti di locazione e affitto del terreno dai dati sui guadagni.

Mentre Asda ha concluso accordi di vendita-retrolocazione sui suoi magazzini per contribuire a finanziare l'acquisizione del 2021, il finanziamento dell'affitto del terreno di 400 milioni di sterline dello scorso anno, con l'australiano Macquarieè la prima volta che prende in prestito contro le proprietà dei suoi supermercati.

Il prospetto per la vendita delle nuove obbligazioni conferma inoltre che 401 milioni di sterline di capitale apportato da TDR e dai fratelli Issa all'accordo con EG erano in realtà un prestito concesso ad Asda utilizzando i proventi di una precedente vendita e retrolocazione.

I finanziatori e le agenzie di rating lo considerano un capitale proprio perché in caso di insolvenza si collocherebbe dietro altri debiti.

Asda ha affermato di “aver detto chiaramente agli investitori che l'affitto del terreno sarebbe stato trattato come un contratto di locazione adeguato dal debito”, confermando al contempo che il capitale proveniva da “proventi in contanti” della “vendita e retrolocazione di beni di magazzino nel 2021”.

Il gruppo ha anche fatto un uso crescente del finanziamento della catena di fornitura, una tecnica che ha attirato l’attenzione per la creazione di obbligazioni simili al debito che non sono classificate come prestiti. Le sue passività finanziarie in sospeso nella catena di approvvigionamento sono aumentate da 324 milioni di sterline nel 2021 a 426 milioni di sterline nel 2023.

Asda ha affermato che la sua informativa sul finanziamento della catena di fornitura “è molto completa e trasparente”, aggiungendo che questo tipo di finanziamento è stato utilizzato anche sotto il suo precedente proprietario Walmart.

Giovedì, la società ha preso in prestito 2,85 miliardi di sterline per rifinanziare il debito raccolto nell’acquisizione del 2021, in un accordo che ridurrà il suo carico di debito complessivo di 340 milioni di sterline, con conseguenti aggiornamenti del rating di credito da parte di Moody’s e Fitch.

L’accordo sul debito arriva dopo le speculazioni su una spaccatura tra Mohsin e Zuber Issa, che Mohsin ha negato, e il controllo dei media sulle loro vite private.

Il prospetto delle obbligazioni rileva che ci sono “discussioni attive riguardo alla cessazione di Zuber Issa come azionista” di Asda e che i due fratelli e TDR avevano precedentemente concordato di “offrire prima eventuali azioni all'altro azionista prima di offrirle in vendita a terzi”. ”.