Gio. Giu 13th, 2024
Il capo del PSR del Regno Unito si dimette mentre l'autorità di regolamentazione deve affrontare la reazione negativa delle norme antifrode

Rimani informato con aggiornamenti gratuiti

Il capo dell’autorità di regolamentazione dei pagamenti del Regno Unito si dimetterà dopo quasi cinque anni, poiché l’organismo di vigilanza deve far fronte a crescenti critiche per le sue proposte volte a costringere banche e aziende a rimborsare le vittime delle frodi.

Chris Hemsley, nominato amministratore delegato dell'Autorità di regolamentazione dei sistemi di pagamento nel 2019, lascerà “imminentemente”, ha detto venerdì l'organismo. L'autorità di regolamentazione ha detto al MagicTech che Hemsley aveva deciso di lasciare il suo incarico e che a tempo debito sarebbe stato nominato un sostituto ad interim.

La dichiarazione dell'ente regolatore è arrivata dopo che il FT ha riferito che Hemsley, che in precedenza era a capo della politica e della strategia, avrebbe dovuto annunciare la sua partenza nelle prossime settimane, secondo due persone a conoscenza della questione.

Il watchdog è stato creato nel 2015 ed è uno dei pochi regolatori dei pagamenti dedicati a livello globale. Recentemente ha dovuto affrontare una reazione negativa da parte dell’industria e del governo riguardo ai suoi piani di rimborsare le vittime di frode fino a 415.000 sterline a partire da ottobre.

La Payments Association, un ente commerciale, ha scritto al governo per avvertire che i cambiamenti potrebbero minacciare la sostenibilità delle società di pagamento più piccole. Successivamente il ministro della città Bim Afolami si è scagliato contro il cane da guardia in un’intervista al MagicTech, citando “problemi significativi” con le regole.

Anche l’ente commerciale UK Finance ha criticato le proposte, affermando che rischiano di incoraggiare ulteriori “frodi complici”, poiché i truffatori potrebbero essere incentivati ​​a fingere di essere vittime per richiedere illegittimamente un risarcimento in denaro.

Una persona a conoscenza della questione ha affermato che l'uscita di Hemsley, che dovrebbe assumere un nuovo ruolo di direttore presso la società di consulenza Fingleton entro la fine dell'anno, non è stata provocata da interferenze da parte del Tesoro.

Sotto la guida di Hemsley, l'autorità di regolamentazione ha condotto due revisioni della struttura tariffaria di Mastercard e Visa nel Regno Unito. L’anno scorso ha proposto di reintrodurre un limite alle commissioni sulle carte imposto per le transazioni online tra il Regno Unito e l’UE che era stato abolito dopo la Brexit.

All’inizio di questo mese, l’organismo di vigilanza ha delineato i piani per costringere il duopolio delle carte a condividere maggiori informazioni sulle commissioni addebitate ai commercianti nel tentativo di promuovere la trasparenza e aumentare la concorrenza.

Prima di unirsi al PSR, Hemsley è stato vicedirettore dei mercati ferroviari e capo economista presso l'Office of Rail and Road. Ha inoltre guidato il lavoro dell'Autorità per l'aviazione civile in materia di concorrenza e tutela dei consumatori. Hemsley siede nel consiglio di amministrazione della PSR come direttore esecutivo.

Il presidente della PSR Aidene Walsh ha ringraziato Hemsley per la sua leadership in un momento di “cambiamenti significativi” per il settore e ha affermato di aver “trasformato l’organizzazione, aumentandone l’impatto, e lasciandola in una posizione forte”.