Mar. Mar 5th, 2024

Sblocca gratuitamente il Digest dell’editore

Amer Sports, proprietaria del marchio di abbigliamento Arc’teryx, è pronta a raccogliere meno fondi di quanto sperato nella più grande offerta pubblica iniziale negli Stati Uniti da ottobre, nell’ultimo segno di cautela degli investitori nel contesto di una provvisoria riapertura del mercato per nuove quotazioni.

Amer, che produce anche racchette da tennis Wilson e sci Salomon, ha discusso la vendita di azioni a 13 dollari per azione quando il prezzo verrà quotato nella tarda serata di mercoledì, al di sotto del target pubblicato di 16-18 dollari per azione, hanno detto due persone vicine all’accordo. A 13 dollari, il prezzo darebbe alla società una capitalizzazione di mercato iniziale di 6,3 miliardi di dollari.

Ciò renderebbe la seconda grande IPO di questo mese a un prezzo inferiore al range target, dopo il gruppo sanitario di proprietà di KKR BrightSpring la scorsa settimana.

La società, posseduta in maggioranza dalla cinese Anta Sports, non dovrebbe confermare i prezzi fino a mercoledì sera e il prezzo finale potrebbe ancora cambiare. Bloomberg ha riferito per la prima volta che Amer stava guidando gli investitori affinché il suo prezzo fosse inferiore all’intervallo target.

Una persona che lavora all’accordo Amer ha affermato che sia l’accordo che BrightSpring sono stati colpiti dalla cautela degli investitori nei confronti delle società con livelli di debito significativi. BrightSpring ha venduto le azioni più del 10% al di sotto del minimo della fascia di prezzo originale e le azioni della società sono crollate di un ulteriore 15% il primo giorno di negoziazione.

Amer aveva prestiti in essere per oltre 5,5 miliardi di dollari alla fine di settembre 2023. Ha riportato una perdita netta di 114 milioni di dollari nei primi nove mesi del 2023. Il suo indicatore rettificato preferito degli utili al lordo di interessi, tasse e ammortamenti era di 422 milioni di dollari oltre lo stesso periodo. Amer prevede di utilizzare i proventi dell’IPO per ripagare alcuni debiti.

Nonostante i segnali di debolezza della domanda, il debutto di Amer rappresenterà comunque una pietra miliare per il mercato delle quotazioni statunitense. Si tratta comunque della più grande raccolta fondi dai tempi di Birkenstock lo scorso ottobre, e della più grande IPO da parte di una società di proprietà cinese dalla disastrosa quotazione del gruppo di ride-hailing Didi nel 2021.

La ripresa del mercato azionario e le aspettative che la Federal Reserve americana inizierà presto a tagliare i tassi di interesse hanno alimentato le speranze che l’attività IPO possa finalmente riprendere dopo un rallentamento di due anni. Gruppi di alto profilo come il social network Reddit hanno ripreso i colloqui con gli investitori dopo aver sospeso i precedenti piani di quotazione.

Tuttavia, diversi banchieri e trader hanno affermato che gli investitori restano cauti nel sostenere qualsiasi società con elevati livelli di debito e insistono su sostanziali sconti di valutazione per sostenere tali accordi.

Un banchiere senior dell’IPO ha detto: “C’è stato qualche dibattito con [companies and investors] su come ottenere risorse più grandi sul mercato, come si fa. . . ottenere un effetto leva a un livello di cui i mercati pubblici saranno soddisfatti?”

La scorsa settimana l’agenzia di rating Moody’s ha dichiarato di aspettarsi che il rapporto debito/ebitda rettificato di Amer scenda a circa quattro volte dopo l’IPO.

“Moody’s si aspetta che Amer Sports, in quanto società quotata in borsa, perseguirà una politica finanziaria più conservatrice e trasparente”, ha aggiunto.