Ven. Mag 24th, 2024
Apple schiacciata dalla reazione negativa della pubblicità dell'iPad

Sblocca gratuitamente il Digest dell'editore

Una pubblicità di Apple per il suo nuovo tablet iPad che mostra strumenti musicali, strumenti artistici e giochi schiacciati da una gigantesca pressa idraulica è stata attaccata per insensibilità culturale in una reazione online.

Il video di un minuto è stato lanciato dall’amministratore delegato di Apple Tim Cook per supportare la sua nuova gamma di iPad, la prima volta che il gigante tecnologico statunitense ha revisionato la gamma in due anni nel tentativo di invertire le vendite vacillanti.

La campagna, con la colonna sonora del successo di Sonny e Cher del 1971 Tutto ciò di cui ho bisogno sei tu – è progettato per mostrare quanto Apple è riuscita a racchiudere in un tablet più sottile. Secondo la stampa specializzata, l'annuncio è stato prodotto internamente dal team creativo di Apple rapporti.

La campagna è stata colpita da un’ondata di indignazione, alla quale hanno reagito i social media Il post X di Cook accusando Apple di schiacciare “bellissimi strumenti creativi” e “simboli della creatività umana e delle conquiste culturali”.

I dirigenti del settore pubblicitario hanno sostenuto che la pubblicità rappresentava un passo falso per il colosso della Silicon Valley, che sotto il defunto co-fondatore Steve Jobs era stato lodato per la sua capacità di catturare l’attenzione dei consumatori attraverso le campagne passate.

Christopher Slevin, direttore creativo dell'agenzia di marketing Inkling Culture, ha paragonato sfavorevolmente la pubblicità dell'iPad a una famosa campagna Apple diretta da Ridley Scott chiamata “1984” per il computer Macintosh originale, che posizionava Apple come liberatrice di un mondo distopico e monocromatico.

“Il nuovo spot dell'iPad di Apple rappresenta essenzialmente la trasformazione di Apple in ciò che dicevano di voler distruggere nello spot pubblicitario del 1984”, ha affermato Slevin.

L'attore Hugh Grant ha accusato Apple di “la distruzione dell'esperienza umana per gentile concessione della Silicon Valley” su X.

Tuttavia, Richard Exon, fondatore dell’agenzia di marketing Joint, ha dichiarato: “Una domanda più importante è: l’annuncio fa il suo lavoro? È memorabile, distintivo e ora so che il nuovo iPad ha ancora di più ed è più sottile che mai.”

La piattaforma di analisi dei consumatori Zappi ha condotto una ricerca sui consumatori sull'annuncio che suggeriva che l'idea dell'arte della frantumazione con la pressa idraulica creava divisioni.

L’annuncio ha sottoperformato i parametri di riferimento nelle emozioni tipicamente ricercate come la felicità e la risata e ha sovraperformato nelle emozioni tradizionalmente negative come lo shock e la confusione, con le persone anziane che hanno maggiori probabilità di avere una risposta negativa rispetto ai consumatori più giovani.

Nataly Kelly, chief marketing officer di Zappi, ha dichiarato: “La pubblicità dell’iPad di Apple è un’opera geniale o il segno dei tempi distopici? Dipende davvero da quanti anni hai. Il valore scioccante è la potenza di questa pubblicità, che è controversa per natura, quindi il fatto che la gente ne parli è una vittoria.