Gio. Giu 13th, 2024
Donald Trump gioca un ruolo importante a Las Vegas

Donald Trump punta a consolidare il suo vantaggio nello stato critico e oscillante del Nevada domenica con il suo primo grande raduno da quando è stato condannato per criminale.

L'ex presidente si rivolgerà ai sostenitori a Las Vegas dove dovrebbe prendere di mira il record economico di Joe Biden, sfruttando le lamentele locali per il crescente costo della vita.

Famosa per la sua vivace Strip, le luci al neon e le slot machine ronzanti, Las Vegas è un hotspot turistico dove l'occupazione è dominata dal settore dell'ospitalità. Molti degli operai del settore sono stati duramente colpiti dagli alti livelli di inflazione.

“L’economia è l’unica cosa che interessa alla gente”, ha affermato Reece Bowman, 29 anni, un imprenditore che ha avviato la propria attività di e-commerce. Ha aggiunto che l’inflazione dilagante ha spinto la sua politica a destra negli ultimi anni.

“Biden ai tempi era semplicemente un’opzione sicura, un dolce vecchio. Ma ora, dopo averlo guidato per un po’, tutti dicono che in realtà era molto meglio quando Trump era al comando”.

In uno Stato che non sostiene un candidato presidenziale repubblicano dal 2004, molti elettori sono d’accordo. Secondo FiveThirtyEight, Trump guida Biden in media nei sondaggi in Nevada – dove sono in palio sei voti del collegio elettorale – con un margine di 5,4 punti.

L’attuale presidente ha vinto lo Stato con un margine sottilissimo di poco più del 2%, ovvero circa 34.000 voti, nel 2020. Nelle elezioni di medio termine del 2022, la senatrice americana in carica Catherine Cortez Masto ha battuto il suo avversario repubblicano con un risultato simile. margine ristretto.

“Saranno elezioni altamente competitive”, ha affermato David Damore, professore di scienze politiche all'Università del Nevada, Las Vegas. “A seconda di come andranno gli altri Stati indecisi, possiamo essere decisivi nel quadro generale”.

“Biden non è in gran forma – ed è a causa dell’economia. C’è un’inflazione crescente, prezzi delle case in aumento. Per il Nevada medio, che vota il proprio portafoglio, non è proprio una buona notizia per Joe Biden.

L'indice di gradimento del presidente è stato per mesi gravato dalla rabbia degli elettori per la sua gestione dell'economia, in mezzo alle persistenti preoccupazioni sul costo della vita. Nell’ultimo sondaggio del MagicTech-Michigan Ross, pubblicato domenica, solo un elettore su cinque a livello nazionale ha affermato di stare finanziariamente meglio da quando Biden è diventato presidente.

L’aumento dei costi è un problema particolare in Nevada, dove le bollette dei generi alimentari sono le seconde più alte negli Stati Uniti e dove ha preso piede una crisi immobiliare, guidata dall’afflusso di californiani e dalla mancanza di sviluppo.

“Fuori dal Nevada, la gente. . . pensiamo sempre che siamo un mondo alieno dove ci sono prostitute e slot machine ad ogni angolo”, ha detto Jon Ralston, direttore del quotidiano Nevada Independent. “In realtà è un posto reale e le persone qui hanno le stesse preoccupazioni delle persone altrove: l'economia è al primo posto.”

La Las Vegas Valley, dipendente dal turismo, dove vivono circa due terzi degli abitanti del Nevada, è stata decimata dalla pandemia di Covid-19, facendo schizzare la disoccupazione a livello statale a oltre il 30% a metà del 2020, più alta che in qualsiasi altra parte del paese. .

I sostenitori di Trump si riuniscono sabato fuori da un evento di raccolta fondi a Newport Beach, in California
I sostenitori di Trump si riuniscono sabato fuori da un evento di raccolta fondi a Newport Beach, in California, durante il tour del candidato negli Stati Uniti occidentali ©AFP tramite Getty Images

Mentre il trambusto è tornato nella Striscia, il taglio dei costi da parte di molti dei nuovi proprietari di private equity dei suoi casinò significa che l'occupazione locale è stata lenta a riprendersi. La disoccupazione a livello statale rimane al di sopra dei livelli pre-Covid e tra le più alte della nazione.

“Trump migliorerebbe le cose”, ha detto Jose Vides, 47 anni, camionista e operaio edile. “È un uomo molto intelligente. Quando si tratta di economia e denaro, è molto bravo”.

L’autista di Uber David Gonzales Broche, 50 anni, incolpa Biden per l’aumento dei prezzi della benzina, che sono circa il 50% più alti rispetto a quando il presidente è entrato in carica, guidato in gran parte dalla guerra in Ucraina e dalla riduzione delle forniture dell’Opec.

“La maggioranza con cui ho parlato è a favore di Trump”, ha detto. “La gente vede com’era l’economia e com’è adesso”.

I democratici locali si irritano per la politicizzazione dei fattori che sfuggono al controllo del presidente da parte dei loro avversari e sollecitano gli elettori a concentrarsi su questioni come l’aborto e la violenza politica del 6 gennaio 2021 a Washington.

“Biden non ha alcuna influenza sull'inflazione”, ha detto Jackie Salas, 57 anni, medico e attivista del partito democratico. “È un problema perché molte persone non capiscono e l’altra parte è più che felice di dare la colpa al presidente in carica”.

I democratici trovano conforto nella consapevolezza che i sondaggi sono notoriamente inaffidabili nello stato. Gli analisti avvertono che la mancanza di un monitoraggio coerente, un’elevata percentuale di parlanti spagnoli e la prevalenza di persone che lavorano con orari insoliti nel settore dei servizi rendono difficile per i sondaggisti monitorare il sentimento degli elettori e prevedere l’affluenza alle urne.

Sabato, Susie Lee, una deputata democratica il cui distretto comprende gran parte dell’area direttamente a sud di Las Vegas, ha esortato i volontari a fare propaganda nel sobborgo di Summerlin per evidenziare il lavoro svolto dal presidente sull’accesso all’aborto, preservando le norme democratiche e affrontando il costo dell’aborto. vita.

Sebbene ogni elezione sia importante, “questa è la migliore di tutte”, ha detto Lee al FT.

“Il presidente è il presidente, quindi ovviamente lo incolperanno [for inflation],” lei ha aggiunto. “Ma onestamente ci sono tanti fattori che incidono sui costi. La gente vuole sapere che ci stiamo lavorando, che stiamo proponendo soluzioni”.

I democratici sono da tempo meglio organizzati nello Stato. Gli esperti locali fanno ancora riferimento all’efficacia della “macchina Reid”, istituita dal defunto leader della maggioranza al Senato americano Harry Reid, nel far uscire il voto. Ma i repubblicani – tradizionalmente forti nelle zone rurali dello stato – stanno guadagnando terreno a Las Vegas e Reno.

Nella competizione tra due candidati impopolari, gli analisti sostengono che l’affluenza alle urne e l’entusiasmo degli elettori potrebbero rivelarsi decisivi.

“Evidentemente ci sono persone che dissanguano Trump, io non sono proprio così”, ha detto Bowman, l'imprenditore. “Penso che la maggior parte delle persone, siamo semplicemente d'accordo con lui.”