Mar. Giu 18th, 2024
Gli ospedali di Londra dichiarano un incidente critico dopo un attacco informatico

Sblocca gratuitamente il Digest dell'editore

Gli ospedali NHS di Londra hanno dichiarato un incidente critico dopo essere stati colpiti da un attacco informatico contro un fornitore di servizi di laboratorio, portando all’annullamento di operazioni e altre procedure.

Un “grave incidente informatico” ha colpito i dipartimenti di patologia del King's College Hospital e del Guy's and St Thomas' NHS Foundation Trust, che gestisce tre siti, hanno detto le unità martedì.

Anche un certo numero di ambulatori medici nel sud-est di Londra sono stati colpiti dall’attacco a Synnovis, portando alcuni pazienti ad annullare gli appuntamenti e altri a essere reindirizzati a diversi operatori sanitari nella capitale del Regno Unito.

L'incidente ha lasciato gli ospedali disconnessi dai server IT del fornitore e ha ritardato la consegna delle trasfusioni di sangue. L’interruzione potrebbe causare problemi ai reparti di emergenza che fanno affidamento sui risultati rapidi degli esami del sangue.

NHS London ha affermato che Synnovis è stata “vittima di un attacco informatico ransomware” che stava avendo un “impatto significativo” sui servizi negli ospedali colpiti.

“Continueremo a fornire aggiornamenti ai pazienti locali e al pubblico sull’impatto sui servizi”, ha aggiunto.

Mark Dollar, amministratore delegato di Synnovis, che ha annunciato la sua partnership con gli ospedali nell'aprile 2021, ha affermato che l'attacco ha colpito tutti i suoi sistemi IT, “con conseguente interruzione di molti dei nostri servizi di patologia”.

“Siamo ancora all'inizio e stiamo cercando di capire esattamente cosa è successo”, ha detto, aggiungendo che le persone dietro l'attacco “non hanno scrupoli su chi le loro azioni potrebbero influenzare”.

L'incidente è stato segnalato alle forze dell'ordine e all'ufficio del commissario per l'informazione, il garante dei dati. Anche il National Cyber ​​Security Centre, una filiale dell’agenzia di intelligence dei segnali GCHQ, è stato incaricato di indagare sull’attacco.

In una e-mail ottenuta dal Sunday Times, il professor Ian Abbs, amministratore delegato del Guy's and St Thomas' Trust, che comprende l'Evelina London Children's Hospital, ha detto al personale che “l'incidente critico” stava “avendo un impatto notevole sulla fornitura dei nostri servizi”. , e le trasfusioni di sangue sono particolarmente colpite”.

“Alcune attività sono già state cancellate o reindirizzate ad altri fornitori con breve preavviso poiché diamo priorità al lavoro clinico che siamo in grado di svolgere in sicurezza”, ha aggiunto.

Il servizio sanitario nazionale è stato colpito da significativi attacchi ransomware negli ultimi dieci anni. Si stima che l’attacco “WannaCry” del 2017 ai sistemi critici sia costato al servizio sanitario nazionale 92 milioni di sterline e abbia comportato la cancellazione di 19.000 appuntamenti con i pazienti.

Un altro attacco informatico nel 2022 ha bloccato il servizio 111 non di emergenza e interrotto i sistemi di gestione dei servizi di salute mentale e delle prescrizioni di emergenza.

L’anno scorso, il governo del Regno Unito ha annunciato una strategia per rafforzare la sicurezza informatica nel settore sanitario, che prevede l’identificazione delle parti del sistema sanitario in cui un attacco causerebbe i maggiori danni ai pazienti.

Il Dipartimento di sanità e assistenza sociale ha affermato che “la sicurezza dei pazienti è la nostra priorità e viene offerto supporto alle organizzazioni colpite”.