Mar. Giu 18th, 2024
I team legali si preparano per il test dell'intelligenza artificiale

Sblocca gratuitamente il Digest dell'editore

Il gruppo di investimento giapponese SoftBank scommette molto sull’intelligenza artificiale. Alla fine dell’anno scorso, il suo amministratore delegato Masayoshi Son aveva previsto che il prossimo decennio avrebbe visto rapidi progressi nella potenza dell’intelligenza artificiale per completare un’ampia gamma di compiti cognitivi.

“Dire 'non usare l'intelligenza artificiale' è come dire 'non guidare un'auto e non usare l'elettricità'”, ha detto Son, esortando un pubblico di clienti aziendali giapponesi a “approfittarne – o rimanere indietro” .

La portata dell’ambizione e la velocità con cui si sta sviluppando l’intelligenza artificiale generativa stanno già aumentando la posta in gioco per molti avvocati interni.

“Il consulente legale ora deve essere quello che dice sì o no a quantità di rischio potenzialmente enormi riguardo a qualunque cosa l'intelligenza artificiale e l'intelligenza artificiale generativa abbiano prodotto”, afferma Tim Mackey, responsabile legale di SoftBank.

“Si sta evolvendo così velocemente che è necessario avere almeno una conoscenza rudimentale della tecnologia per poter spiegare alle persone perché non possono usarla o perché non dovremmo investire”, spiega. “Ora devo essere un esperto di intelligenza artificiale”.

L’intelligenza artificiale generativa sotto forma di modelli linguistici di grandi dimensioni si sta rivelando particolarmente adatta per il lavoro legale, dato che ci sono così tante transazioni su parole e linguaggio. Di conseguenza, sta iniziando a influenzare il modo in cui i team legali lavorano in ciascuna categoria di innovazione trattata nel rapporto 2024 del MagicTech Innovative Lawyers Asia-Pacific. Ad esempio, sta cambiando il modo in cui DBS Bank traccia i sospetti di riciclaggio di denaro e frode. E l'entusiasmo per il suo potenziale è stato un fattore importante nel successo della quotazione del progettista di chip di SoftBank, Arm, come “azioni AI” lo scorso settembre.

I team legali stanno ora investendo ulteriormente nella formazione sull’intelligenza artificiale e sperimentando nuovi strumenti per migliorare l’efficienza.

Le preoccupazioni sui potenziali pericoli della nuova tecnologia hanno anche implicazioni per le pratiche commerciali responsabili, una parte importante e crescente del mandato di molti team legali nel mondo degli affari. Mackey di SoftBank afferma: “Il team legale sta ora lavorando su questioni di due diligence per guidare i futuri investimenti nell’intelligenza artificiale”.

I team legali interni di gruppi di servizi bancari e finanziari costituiscono cinque dei primi 10 nella lista di quest'anno, compreso il vincitore di quest'anno, presso DBS Bank. Anche gli avvocati dei servizi bancari e finanziari stanno sperimentando o pilotando l’uso dell’intelligenza artificiale generativa.

DBS sta attualmente personalizzando uno strumento di intelligenza artificiale per scrivere rapporti sul tracciamento delle transazioni sospette, come parte dei suoi sforzi antiriciclaggio.

Il responsabile legale e conformità della banca, Chee Kin Lam, afferma che i primi risultati suggeriscono che ciò potrebbe far risparmiare il 30% del tempo e delle risorse spese in questo compito.

Tuttavia, aggiunge un avvertimento importante: “Chiaramente, queste stime saranno influenzate perché avremo sempre un essere umano nel giro, dato questo [use] ha così tanto rischio.

Per molti team legali, l’obiettivo non è ancora quello di garantire maggiore efficienza e risparmio oggi, ma di preparare il terreno per l’adozione dell’intelligenza artificiale nel prossimo futuro.

Susan Sayers, consigliere generale regionale di HSBC, afferma che il team legale è concentrato sulla sperimentazione e sull'abituarsi alla tecnologia. “Stiamo cercando di realizzare un cambiamento culturale”, afferma. “Molto di ciò che stiamo facendo ora, ovvero la digitalizzazione della fornitura di servizi legali, ci sta rafforzando e preparandoci bene per l'adozione definitiva [generative] intelligenza artificiale.”

Lam descrive l'intelligenza artificiale generativa di oggi come se avesse “una scorta infinita di studenti quindicenni, che sono anche ottimi scrittori”. Ma aggiunge: “Domani ci sarà una scorta infinita di studenti universitari di 19 anni. E, dopo, ci sarà una scorta infinita di avvocati al primo anno, laureati, poi quinquennali. [post-qualification] avvocati.”

Le opinioni divergono sulla velocità con cui la tecnologia può essere sviluppata e applicata nella pratica, ma molti team legali interni sono desiderosi di adattarsi e tenere il passo con il resto del business. Il sito di e-commerce del sud-est asiatico Lazada, una filiale di Alibaba, lo scorso anno ha lanciato una serie di strumenti abilitati all’intelligenza artificiale per clienti e venditori. Il team legale ha utilizzato anche l’intelligenza artificiale generativa, ad esempio per accelerare le revisioni dei contratti e identificare i rischi comuni.

Gladys Chun, consigliere generale di Lazada, afferma che, affinché il suo team possa prepararsi per il futuro, “ci sono nuove competenze e capacità che dobbiamo affrontare, essere onesti e iniziare a costruire”. Aggiunge che alcune organizzazioni dedicate all'intelligenza artificiale “hanno descrizioni di lavoro che non avevo mai sentito prima”.

HSBC, DBS Bank e Boston Consulting Group sono presenti in queste pagine per il loro impegno volto a sviluppare nuove competenze digitali all'interno dei loro team legali interni.

Ma la fretta di abbracciare le ultime novità in fatto di intelligenza artificiale è accompagnata da crescenti timori tra avvocati e altri professionisti che i loro stessi ruoli siano in pericolo.

Il team legale e di conformità di DBS sta affrontando il timore di perdite di posti di lavoro. “Vogliamo che tutti lo sperimentino e non parteciperai se pensi che il tuo lavoro sia in gioco”, sostiene Lam.

“Troveremo un modo per ottenere l’efficienza organizzativa, ma è improbabile che i migliori risultati umani provengano da una minaccia di tagli su larga scala”.