Sab. Mag 18th, 2024
Il divieto di TikTok accelererà la "scheggia di Internet"

Sblocca gratuitamente il Digest dell'editore

TikTok è passato attraverso due amministratori delegati nel tentativo di placare Washington. Il primo, il dirigente della Disney Kevin Mayer, durò solo pochi mesi. Il successore Chew Shou Zi è rimasto qui per tre anni. Ma la sua incapacità di convincere i legislatori statunitensi che l’app non rappresenta una minaccia alla sicurezza potrebbe porre un limite di tempo al suo mandato. Potrebbe anche innescare ulteriori divieti di app.

Un disegno di legge statunitense convertito in legge questo mese, parte di un pacchetto che include aiuti per l'Ucraina, significa che ByteDance, proprietario cinese di TikTok, ha tempo fino all'inizio del 2025 per vendere l'app video a una società statunitense o affrontare un divieto da parte degli app store e dei fornitori di servizi Internet. Il linguaggio del disegno di legge suggerisce che il divieto potrebbe essere esteso. Indica le minacce provenienti da qualsiasi “applicazione controllata da un avversario straniero”.

Gli sforzi di TikTok per sedare le preoccupazioni sono stati costosi. Tuttavia il Project Texas, un’iniziativa da 1,5 miliardi di dollari per mantenere i dati statunitensi sul territorio nazionale, affronta solo una parte del problema. I politici si preoccupano anche dell’influenza che Pechino potrebbe esercitare sui contenuti dell’app.

Entrambe le preoccupazioni sono valide, sebbene le preoccupazioni relative ai dati e alla moderazione non si limitino a TikTok. Una regolamentazione più severa su entrambi i fronti è un’opzione, anche se sarebbe impopolare tra i paesi nostrani. Da notare che nel primo trimestre dell’anno Meta ha speso la cifra record di 7,64 milioni di dollari in attività di lobbying.

C'è un precedente per una vendita. Quattro anni fa, la cinese Kunlun Tech ha venduto l'app di incontri LGBTQ Grindr alla San Vicente Acquisition dopo che le autorità di regolamentazione statunitensi hanno iniziato a preoccuparsi per la sicurezza dei dati degli utenti. Tuttavia, quella vendita ha avuto un prezzo inferiore a 1 miliardo di dollari. TikTok è molto più grande. Lo scorso anno le entrate negli Stati Uniti hanno raggiunto i 16 miliardi di dollari. Considerando lo stesso multiplo di vendita di Meta, ciò potrebbe significare un valore aziendale di 120 miliardi di dollari. Le sue dimensioni comporterebbero problemi antitrust per i potenziali acquirenti.

In realtà non ci saranno offerte di questa portata. A differenza di Meta, si dice che TikTok sia in perdita. Sta spendendo molto per costruire la sua attività di e-commerce. La Cina può porre il veto sulle vendite di tecnologie chiave, rendendo speculativa qualsiasi offerta. TikTok ha anche chiarito che sta pianificando una battaglia legale.

Un divieto sconvolgerebbe i 170 milioni di utenti statunitensi di TikTok, che vogliono essere lasciati liberi di creare meme su glicina di tipo industriale e altre battute in tutta tranquillità.

Ma non si tratterebbe di un caso isolato. Sempre più paesi stanno tentando di utilizzare divieti specifici e blocchi di connessione per isolare gli utenti. Nel 2016, la Russia ha bloccato l’accesso a LinkedIn, citando il suo rifiuto di archiviare i dati degli utenti russi in Russia. Nel 2020, l'India ha bandito TikTok per motivi di privacy e sicurezza. Quest’anno, la Cina ha vietato WhatsApp per gli stessi motivi. L’internet globale si sta frammentando ulteriormente.

[email protected]