Il prolifico dealmaker di giochi Embracer Group ha sfidato una più ampia flessione nel settore in quanto ha annunciato sei nuove acquisizioni e ha registrato un aumento delle vendite e dei profitti del primo trimestre nonostante la scarsità di nuove versioni di giochi.

Il gruppo svedese, che è diventata la più grande azienda di giochi in Europa dopo quattro anni di acquisti folli, ha stipulato accordi per l’acquisto del gruppo statunitense Limited Run Games, del gruppo karaoke Singtrix, dello studio di giochi per PC Tuxedo Labs, dei diritti di proprietà intellettuale su Il Signore degli Anelli e Lo Hobbit opere letterarie e una società la cui identità è stata mantenuta riservata.

Il prezzo iniziale per questi articoli è di SKr6bn, ma il corrispettivo totale sarebbe di SKr8.1bn, ha affermato la società.

Giovedì Embracer ha riportato un raddoppio anno su anno delle vendite nei tre mesi fino al 30 giugno a 7,1 miliardi di SKr (681 milioni di dollari), sebbene fosse al di sotto delle aspettative di consenso di 7,3 miliardi di SKr. Ha anche riportato un aumento del 3% dell’utile operativo a 1,32 miliardi di corone svizzere, anche se ancora una volta questo era al di sotto delle stime di consenso.

Il gruppo ha ribadito le sue previsioni per l’intero anno, annunciando che punterà a una crescita organica del 25-30%. Il prezzo delle azioni di Embracer è sceso del 2% nelle contrattazioni mattutine, a 74 SKr.

I suoi risultati arrivano quando le società di gioco hanno dovuto affrontare un calo delle vendite e un minore coinvolgimento negli ultimi mesi, poiché i giocatori sono tornati alle attività del mondo reale dopo la pandemia e hanno ridotto le loro spese. Gli analisti avevano previsto un periodo più difficile per gli studi più piccoli specializzati in giochi indipendenti, come la maggior parte di quelli di proprietà di Embracer.

Embracer ha riportato una performance particolarmente leggera nei giochi per console, nell’intrattenimento e nei servizi, che è stata compensata dalla forza nei giochi da tavolo e mobili. Il maggior contributore alle entrate di Embracer è stato il gruppo di giochi da tavolo Asmodee, che ha registrato una forte domanda di carte collezionabili.

“Il primo trimestre è stato relativamente tranquillo, anche se un trimestre record per il gruppo in termini finanziari”, ha affermato l’amministratore delegato Lars Wingefors. “Riteniamo di essere in una buona posizione per superare la crescita del mercato in tutti i nostri segmenti di business”.

“Stiamo cercando con impazienza IP solide, talenti e capacità che rendano più forte il nostro ecosistema”, ha affermato Wingefors a proposito di possibili acquisizioni future. “Siamo prudenti e sempre più selettivi per assicurarci di allocare saggiamente gli investimenti dei nostri azionisti”.

L’unica nuova versione che ha dato un notevole contributo finanziario alla performance del gruppo è stata Evil Deadma il gruppo si aspetta un ampio elenco di giochi in uscita durante tutto l’anno, incluso il popolare gioco di azione e avventura Saints Row questo mese e l’ultima iterazione di Simulatore di capra nel mese di settembre.

Gli analisti di Citi hanno scritto che “l’equilibrio sarà tra il comfort sulle prospettive per l’anno fiscale” e la “leggera delusione” nella performance dell’azienda nel primo trimestre. Hanno aggiunto che i risultati dell’azienda “fanno abbastanza per rassicurare e dovrebbero essere ben accolti”.

A giugno, il fondo sovrano dell’Arabia Saudita ha speso 1 miliardo di dollari per una partecipazione in Embracer in una mossa che secondo il gruppo l’aiuterebbe a creare un hub regionale nel paese in modo da potersi espandere in Medio Oriente e Nord Africa.

Embracer ha 120 studi di sviluppo di giochi, rispetto ai 10 di quattro anni fa, e oltre 12.750 dipendenti.