Ven. Mar 1st, 2024

Sblocca gratuitamente il Digest dell’editore

Chi ha recentemente assicurato la propria auto è rimasto probabilmente scioccato dal forte aumento dei costi di guida. Anche gli automobilisti con una lunga esperienza di guida senza incidenti hanno dovuto affrontare improvvisi aumenti dei prezzi per le polizze che devono legalmente stipulare.

L’ultima prova è emersa questa settimana, con la notizia che la quotazione media annuale per l’assicurazione auto nel Regno Unito è aumentata lo scorso anno di oltre il 50% a £ 995, con una quotazione media per i diciassettenni di £ 2.877. Coloro che hanno fatto acquisti in giro hanno migliorato le quotazioni più costose, con un indice dei prezzi delle polizze in aumento di un più modesto 29% su base annua, ma i costi assicurativi sono duri.

Un fenomeno simile si è verificato negli Stati Uniti, con le tariffe assicurative per gli automobilisti urbani in aumento del 20% lo scorso anno. L’impennata dell’inflazione post-pandemia per tutti i settori, dall’energia ai generi alimentari, si sta attenuando, ma il costo delle assicurazioni continua a crescere: gli assicuratori lamentano di dover pagare molto di più per riparare i veicoli e risarcire gli infortuni.

Un risultato personale è che guido ancora più lentamente di prima. Avendo subito lo stesso shock degli altri, sono passato a un assicuratore che offriva un premio più basso se mettevo in macchina una minuscola scatola collegata a un’app del telefono. Nota quanto vado veloce e quanto bruscamente freno o svolto le curve, pronunciando una simpatica omelia alla fine di ogni viaggio: “Fantastico! Continuate così”, esclama, con una pioggia digitale di coriandoli.

È umiliante ricevere una pacca sulla testa da un algoritmo troppo familiare e offrire volontariamente i miei dati per usi che non capisco, ma è così che mi muovo. Ha cambiato anche il mio comportamento: prima ero tentato di prendere il telefono e controllare i messaggi quando ero fermo nel traffico, ma ora non più. L’app disapprova e trattiene i coriandoli.

A parte il riquadro, probabilmente sono stato favorito nel modello di valutazione del rischio dell’assicuratore in base al mio punteggio di credito, alla proprietà di una casa, all’occupazione, allo stato civile e a tutte le altre misure proxy utilizzate per prevedere quanto in sicurezza guideranno i candidati. Il mio codice postale nel centro di Londra presumibilmente contava contro di me, ma non si può avere tutto.

Era comunque costoso, quindi considera quelli senza i miei vantaggi di status. Un giovane conducente con un basso punteggio di credito, che vive in un appartamento in affitto in una città dove per lavoro è necessario guidare, si trova ad affrontare un ostacolo molto alto. L’assicurazione è sempre stata più costosa per coloro che sono considerati a rischio più elevato, ma ora rischia di diventare proibitiva.

Ciò ha gravi conseguenze economiche e rafforza la realtà che i prodotti finanziari sono più costosi per le persone che hanno maggiori difficoltà a permetterseli. I politici sono giustamente preoccupati e gli assicuratori britannici stanno esercitando pressioni per ridurre le tasse sulle polizze assicurative, ma è probabile che i prezzi delle polizze continuino ad aumentare, anche se quest’anno più lentamente.

Gli assicuratori hanno buone ragioni per dimostrare che non stanno solo facendo profitti: molti sono stati colti di sorpresa da un improvviso aumento dei costi di riparazione e di sinistri negli ultimi due anni e hanno subito perdite di sottoscrizione. I prezzi dei ricambi auto e il costo della manodopera sono aumentati e i veicoli ora includono una serie di sensori ed elementi elettronici costosi da sostituire.

Si è verificata anche un’ondata di furti di auto di lusso (un totale di 1 milione di auto sono state rubate negli Stati Uniti nel 2022) e una maggiore disattenzione alla guida. Gli assicuratori non sono al di sopra delle truffe sui prezzi – la tariffa per il pagamento mensile dei premi delle polizze può essere eccessiva e le autorità di regolamentazione hanno impedito alle aziende del Regno Unito di addebitare ai loro attuali assicurati più dei nuovi clienti – ma i costi sono comunque aumentati rapidamente.

Un modo per attenuare lo shock dei prezzi per gli automobilisti più giovani e poveri sarebbe l’intervento statale. Ciò è già avvenuto nel settore delle assicurazioni sulla casa legate al clima, con gli stati americani, inclusa la Florida, che forniscono copertura ai proprietari di case che non sono in grado di ottenerla; Flood Re del Regno Unito è un programma di riassicurazione congiunto governativo e industriale.

Ma l’assicurazione automobilistica pubblica sarebbe ancora più difficile da progettare rispetto all’assicurazione sulla casa in zone alluvionali: come potrebbe un governo limitare il numero di coperture? Si rischia anche il rischio morale rendendo più accessibile l’assicurazione per i conducenti con le peggiori valutazioni. La sottoscrizione assicurativa è lungi dall’essere perfetta, ma i conducenti più giovani sono effettivamente in media più rischiosi.

Questo ci riporta alla mia piccola scatola nera. Un adolescente che lavora in un centro logistico deve pagare molto l’assicurazione anche se è un autista esperto e attento. La telematica, come viene chiamata la tecnologia, gli permette di provarlo per ottenere un prezzo migliore. Essere osservati tende anche a far sì che le persone guidino meglio: nota come le auto rallentano davanti agli autovelox.

Ci sono molti difetti nella telematica di oggi. Sarebbe preferibile se potessi archiviare i miei dati personali e trasferirli personalmente tra gli assicuratori, piuttosto che proteggerli (nella migliore delle ipotesi) nel database di una società. La scatola non è infallibile: per quanto ne sa, potrei guidare lentamente sul lato sbagliato della strada, o con un semaforo rosso.

Ciò cambierà: le auto dotate di sensori potrebbero osservare quanto bene vengono guidate e riferire agli assicuratori. Con l’aumento dei prezzi, aumenterà l’incentivo per i bravi conducenti ad approfittarne, così come le sanzioni per chi viene lasciato indietro in un pool di rischi sfavorevole. Non importa quali siano le insidie, il denaro parla.

[email protected]