Lun. Apr 22nd, 2024
Scommesse "audaci": una nuova agenzia britannica si prepara a finanziare tecnologie rivoluzionarie

Ricevi aggiornamenti scientifici gratuiti

Una nuova agenzia governativa del Regno Unito, istituita per trasformare la scienza sostenendo la ricerca ad alto rischio e ad alto rendimento, sta uscendo dalla modalità invisibile con l’obiettivo di ottenere un “impatto che cambia il mondo”, secondo il suo amministratore delegato.

Ilan Gur ha delineato piani ambiziosi per l’Agenzia britannica per la ricerca avanzata e le invenzioni (Aria), da 800 milioni di sterline, che sta cercando di investire in tecnologie innovative in campi che vanno dall’intelligenza artificiale e dall’informatica alle neuroscienze e alla scienza dei materiali.

Nella prima intervista dalla sua nomina ad Aria, Gur ha detto al MagicTech che gran parte del successo o del fallimento dell’agenzia dipenderà dai suoi otto direttori di programma recentemente nominati che selezioneranno e finanzieranno i progetti. Ciascuno avrà un budget di circa 50 milioni di sterline.

Aria prevede di svelare le identità dei registi il ​​mese prossimo e Gur ha dichiarato: “Hanno il potere di accettare scommesse audaci, non sicure. Abbiamo qui l’opportunità di creare qualcosa che potrebbe avere un impatto in grado di cambiare il mondo per le generazioni future”.

La creazione di Aria è stata ispirata da organizzazioni statunitensi: la Defense Advanced Research Projects Agency (Darpa) e la Advanced Research Projects Agency-Energy (Arpa-E).

Le invenzioni di Darpa includono le tecnologie chiave dietro Internet, la navigazione satellitare e il riconoscimento vocale. Le realizzazioni di Arpa-E spaziano dalle batterie sofisticate ai materiali per reattori a fusione nucleare.

Queste agenzie statunitensi hanno manager di programma che prendono decisioni sulla selezione e sul finanziamento di progetti simili ai ruoli previsti per Aria: non ci sono posti di lavoro presso gli attuali enti pubblici di ricerca del Regno Unito con questo livello di libertà e flessibilità.

“Sono rimasto sopraffatto dalla qualità delle persone che hanno risposto alla nostra richiesta di candidati”, ha affermato Gur, entrato in Aria un anno fa dopo una carriera negli Stati Uniti con attività start-up e un periodo presso Arpa-E. “Abbiamo un gruppo incredibile che proviene da discipline molto diverse”.

I progetti per i quali Aria fornisce finanziamenti spazieranno tra scienza, tecnologia e ingegneria. Coinvolgeranno scienziati e ingegneri in tutto il panorama della ricerca del Regno Unito – università e laboratori pubblici, start-up e grandi aziende – e si prevede che alcuni includeranno finanziamenti in collaborazione con altre agenzie.

Gur e i suoi colleghi di Aria stanno discutendo su come affrontare l’intelligenza artificiale. Un’idea è quella di trovare una tecnologia informatica alternativa per realizzare l’intelligenza artificiale, invece dei semiconduttori di silicio utilizzati esclusivamente oggi, ad alto costo in termini di consumo energetico e impatto sul cambiamento climatico.

“Il silicio non è l’unico modo per eseguire calcoli”, ha detto Gur. “Avviene in natura decine di migliaia di volte in modo più efficiente, ad esempio nel cervello”.

Il team di Aria sta valutando se sia possibile creare un modo completamente nuovo di elaborare dati specifici per l’intelligenza artificiale piuttosto che per l’elaborazione generica. “Stiamo esplorando quest’area ma non sappiamo esattamente quale programma ne verrà fuori”, ha aggiunto.

Sebbene Dominic Cummings, che ha servito come consigliere principale dell’ex primo ministro Boris Johnson, sia ampiamente considerato la persona che ha spinto il governo a creare Aria, Gur sapeva poco di lui prima di assumere l’incarico.

“Da quando sono arrivato qui [Cummings] è emerso molto”, ha detto. “Ciò che è fantastico per me è che quasi tutti quelli con cui ho parlato nelle diverse parti della comunità di ricerca e in tutto lo spettro politico sembrano non solo essere entusiasti di Aria ma capire perché è importante e perché è strutturato in questo modo è.” Cummings non è stato in contatto con lui, ha aggiunto Gur.

Il governo e il team fondatore di Aria lo hanno fatto affrontato critiche per non aver avviato l’agenzia più rapidamente.

I piani per creare Aria sono stati annunciati nel 2019, il budget quadriennale iniziale di 800 milioni di sterline è stato delineato nel 2020, la legislazione per istituire l’agenzia ha ricevuto il consenso reale nel 2022 e Gur è stata nominata l’anno scorso. Successivamente Aria è stata formalmente istituita come ente di ricerca indipendente a gennaio.

Ma Gur ha detto che prendersi del tempo per capire bene Aria era essenziale. Il modello statunitense non poteva essere trapiantato direttamente nel Regno Unito senza modifiche ed è stato necessario costruire le basi corrette: non solo i direttori del programma e altro personale centrale, ma anche la struttura di governance di Aria.

Persone all'interno dell'Alan Turing Institute

Il consiglio di amministrazione, composto da nove persone, è presieduto da Matt Clifford, amministratore delegato di Entrepreneur First, un’azienda che aiuta le persone a fondare nuove società. Tra i direttori di Aria figurano anche la venture capitalist Kate Bingham, ex capo della task force britannica sui vaccini, e Patrick Vallance, ex capo consigliere scientifico del Regno Unito. Aria ha sede presso l’Alan Turing Institute, il centro nazionale per la ricerca sull’intelligenza artificiale, nella British Library.

Il budget iniziale di Aria di 200 milioni di sterline all’anno sembra piccolo sia come percentuale della spesa pubblica per la ricerca, che dovrebbe raggiungere i 20 miliardi di sterline all’anno entro il 2024, sia rispetto alle sue controparti statunitensi. Arpa-E ha ricevuto quest’anno 470 milioni di dollari per la ricerca energetica avanzata, mentre Darpa spende 4 miliardi di dollari ogni anno in progetti rivoluzionari per la sicurezza nazionale.

Ma Gur era fiducioso che “come catalizzatore” Aria avrà abbastanza soldi per fare miracoli.

“I nostri programmi amplificheranno e amplificheranno le eccellenti risorse scientifiche e ingegneristiche esistenti nel Regno Unito come una sorta di moltiplicatore di forza”, ha affermato. “Aria è pensata per operare su un arco temporale decennale e la nostra dotazione di budget per quattro o cinque è sufficiente per iniziare e ottenere alcune prove iniziali del fatto che Aria sta funzionando.”

Gur non ha ripreso le ambizioni del governo di far diventare il Regno Unito una “superpotenza scientifica”, ma ha riconosciuto che parte della missione di Aria era quella di apportare benefici al Regno Unito.

“Ho un bambino di otto anni e uno di 10 anni”, ha detto. “Il successo per me sarà che, quando cresceranno, saranno in grado di guardarsi intorno nel Regno Unito e vedere qualcosa di veramente potente – forse una nuova industria che ha messo radici – che è stata resa possibile dalla tecnologia catalizzata da Aria”.