Mar. Mag 21st, 2024

Sblocca gratuitamente il Digest dell’editore

Il livello di minaccia terroristica a Bruxelles è stato portato al livello più alto lunedì dopo che due svedesi sono rimasti uccisi in una sparatoria che secondo le autorità belghe aveva una potenziale motivazione terroristica.

Un portavoce della polizia ha confermato che lunedì sera sono stati sparati degli spari nella zona di Sainctelette, nel nord-ovest della capitale, aggiungendo che è stato stabilito un perimetro di polizia e che le indagini sono in corso.

Il Centro di crisi belga ha affermato che una terza persona, un tassista, è rimasta ferita nella sparatoria che aveva un “possibile movente terroristico”. La vita della persona non era in pericolo, ha aggiunto il centro.

Un portavoce della procura di Bruxelles ha confermato che il presunto assassino era ancora in libertà.

“Ho appena offerto le mie più sincere condoglianze a [Sweden’s prime minister] “In seguito allo straziante attacco di stasera contro cittadini svedesi a Bruxelles”, ha scritto il primo ministro Alexander De Croo sulla piattaforma social X. “In quanto partner stretti, la lotta contro il terrorismo è congiunta”, ha aggiunto.

Il Centro di Crisi ha alzato il livello di allerta terrorismo per Bruxelles a 4, il massimo, invitando i cittadini a evitare viaggi non necessari. Questa è la prima volta che questo livello viene dichiarato da quando 35 persone furono uccise durante gli attacchi terroristici islamici nel 2016. Il livello per il resto del Belgio è stato portato a 3.

La sparatoria è avvenuta dopo che migliaia di svedesi erano arrivati ​​a Bruxelles per una partita di calcio. La partita di qualificazione a Euro 2024 è stata sospesa a metà tempo e gli spettatori sono stati evacuati.

I tifosi aspettano sugli spalti dopo che la partita di qualificazione a Euro 2024 tra Belgio e Svezia allo stadio King Baudouin di Bruxelles è stata sospesa lunedì © AP

Il Centro di Crisi ha affermato che una persona ha affermato sui social media di essere responsabile dell’attacco, citando la nazionalità svedese delle vittime come possibile fattore motivante dietro l’atto.

“Il messaggio è stato registrato da una persona che si è identificata come l’aggressore. Sostiene di ispirarsi allo Stato islamico”, ha affermato il Centro di crisi in una nota.

Il centro ha inoltre affermato che sono state adottate urgenti misure di sicurezza per proteggere al meglio i tifosi svedesi da possibili nuovi attacchi.

La Svezia ha alzato il livello di minaccia alla sicurezza durante l’estate a seguito di diversi episodi di roghi del Corano, a volte collegati a proteste di estrema destra, che hanno causato una reazione negativa tra i paesi a maggioranza musulmana.

I paesi europei sono in allerta a causa del conflitto tra Israele e Hamas, temendo possibili ripercussioni sul continente. La settimana scorsa, un insegnante è stato ucciso in Francia in un incidente che i leader ebrei hanno collegato al conflitto.

Il Centro di Crisi ha affermato che, al momento, nulla indica che l’attacco sia collegato al conflitto israelo-Hamas.

La Commissione europea ha emesso un avviso di sicurezza al proprio personale invitandolo a rimanere all’interno dopo l’incidente. La presidente della Commissione Ursula von der Leyen ha scritto su X: “Insieme, restiamo uniti contro il terrorismo”.

De Croo, il ministro degli Interni Annelies Verlinden e il ministro della Giustizia Vincent Van Quickenborne si sono incontrati lunedì sera al Centro di crisi per monitorare la situazione.