I prezzi dell’elettricità in Europa sono saliti a nuovi record quando la prolungata ondata di caldo ha sconvolto i mercati energetici che erano già sotto pressione dai tagli della Russia alle forniture di gas del continente.

La potenza di carico di base tedesca per la consegna il prossimo anno, il prezzo di riferimento europeo, è aumentata di oltre il 5% giovedì a un record di € 455 per megawattora. Questo è cinque volte superiore al prezzo questa volta l’anno scorso. L’equivalente contratto francese è aumentato del 4%, superando per la prima volta i 600 euro per megawattora.

I prezzi dell’energia, che sono fortemente influenzati dal costo del gas come fonte chiave di generazione di elettricità, sono aumentati durante tutto l’anno poiché il prezzo del gas è più che quadruplicato.

La prolungata ondata di caldo in Europa ha aggravato il problema nell’ultimo mese interrompendo la capacità di generazione e aumentando al contempo la domanda di elettricità.

Le basse velocità del vento dovute alle alte temperature hanno ridotto la produzione di energia eolica, mentre il calo del livello dell’acqua lungo il fiume Reno aveva interrotto la consegna di carbone alle centrali elettriche in Germania, ha affermato William Peck, analista del mercato energetico presso ICIS, una società di analisi delle materie prime.

In Francia, dove i fiumi vengono utilizzati per raffreddare molte delle sue centrali nucleari, anche i bassi livelli dell’acqua hanno influito sulla produzione, ha aggiunto. Più della metà della capacità nucleare francese è attualmente offline per manutenzione.

“I prezzi così alti sono il mercato che cerca di convincere qualcuno da qualche parte a fare qualcosa per fermare i blackout”, ha detto Peck. “Stanno dicendo: qualsiasi impianto attualmente offline riceverà un sacco di soldi per aumentare”.

La Francia di solito esporta l’elettricità in eccesso che produce. Ma quest’anno è diventato un importatore netto, il che significa che i paesi vicini stanno bruciando gas aggiuntivo per generare elettricità per la Francia, proprio mentre l’Europa sta cercando di conservare le forniture per l’inverno.

La Germania ha esportato circa 600.000 MWh di elettricità su base netta verso la Francia a giugno, rispetto ai 300.000 MWh di importazioni dal suo vicino un anno prima, secondo i dati dell’Agenzia federale di rete tedesca.

La rete elettrica europea interconnessa significa che i prezzi record dell’energia elettrica in Europa stanno facendo aumentare i costi anche nel Regno Unito. Questa è stata una delle ragioni principali delle ultime previsioni secondo cui la bolletta energetica media del Regno Unito potrebbe superare le 5.000 sterline l’anno prossimo, secondo Peck.

Il mese scorso, il Regno Unito esportava ogni giorno in Francia l’equivalente del 10% della propria domanda interna di elettricità.

La mancanza di investimenti e manutenzione durante la pandemia, l’interruzione dei mercati del gas in seguito all’invasione russa dell’Ucraina e ora l’ondata di caldo estivo significavano che i prezzi elevati sarebbero continuati per “molto tempo”, ha affermato Peck.