Ven. Mag 24th, 2024
Donna cinese accusata nel Regno Unito di possesso illegale di criptovalute

Sblocca gratuitamente il Digest dell'editore

Una donna cinese è stata accusata nel Regno Unito di due capi d'accusa di possesso criminale di criptovaluta.

Yadi Zhang, noto anche come Zhimin Qian, è accusato di aver acquisito, utilizzato o posseduto beni criminali, vale a dire criptovalute, dal 1° ottobre 2017 fino a martedì di questa settimana a Londra e in altre parti del Regno Unito.

Zhang, che nega le accuse mosse dal Crown Prosecution Service, ha fatto la sua prima apparizione mercoledì alla pretura di Westminster.

Tramite un traduttore, ha indicato che si sarebbe dichiarata non colpevole e non ha chiesto la cauzione. Ha indicato la sua data di nascita il 10 novembre 1990.

“Non dovrebbe esserci fretta nel giudicare in questo caso. La signora Zhang afferma di essere del tutto innocente”, ha detto al MagicTech il suo avvocato, Roger Sahota di Berkeley Square Solicitors.

È stata detenuta in custodia dal giudice distrettuale Sarah Turnock. Il caso è stato inviato alla Southwark Crown Court.